RSE
A A
Login
nome di accesso
password
login
GSE
ITA english

Trasporti, mobilità elettrica

La mobilità elettrica privata rappresenta un'opportunità interessante in vista della riduzione delle emissioni di gas climalteranti e soprattutto del miglioramento della qualità dell'aria nelle grandi città. Si stanno creando le premesse per quella che viene percepita come l'opportunità decisiva per lo sviluppo e la diffusione di questa tecnologia e si stanno concatenando tutte le condizioni al contorno che possono portare al raggiungimento di una vera penetrazione della tecnologia elettrica nella mobilità individuale, ed in particolare:
. l'impegno europeo al raggiungimento degli obiettivi ambientali del 2020, con particolare riferimento alla riduzione del 20% delle emissioni di CO2;
. l'accresciuta consapevolezza pubblica relativa al gravissimo degradamento della qualità dell'aria nelle grandi città: i livelli di inquinamento da ossidi di zolfo ed il superamento dei livelli di particolato sottile stanno motivando le amministrazioni locali a prendere provvedimenti di limitazione del traffico sempre più estesi e restrittivi e ad incentivare l'uso di combustibili meno inquinanti e la mobilità elettrica;
. l'interesse dei distributori di energia elettrica allo sviluppo delle infrastrutture di ricarica, nell'ambito della progressiva trasformazione del sistema elettrico verso le "smart grids";
. la disponibilità di tecnologie molto avanzate di trasmissione e gestione delle informazioni (ICT) che consentono la predisposizione di servizi molto flessibili di mobilità elettrica, il cui strumento principale è costituito dal contatore elettronico.

La diffusione della mobilità elettrica individuale può avere un impatto non trascurabile sul sistema elettrico nazionale: infatti, il parco di milioni di veicoli elettrici previsti nei prossimi decenni influenzerà in modo significativo il parco di generazione necessario, la struttura e l'esercizio delle reti di distribuzione, la sua interazione con l'ambiente, la possibilità che un accumulo capillare e distribuito offre in termini di fornitura di servizi di rete e quindi di ausilio all'integrazione di sorgenti variabili di generazione da rinnovabili, le tecnologie necessarie per l'accumulo, il controllo, la comunicazione, le regole di funzionamento e gli oneri di sistema.

Le attività condotte da RSE in questo settore coprono, con approccio multidisciplinare l'intero arco degli aspetti che interessano l'impatto della mobilità elettrica sulla rete nazionale: dall'analisi di diversi scenari di mobilità elettrica, alla valutazione dell'influenza dei veicoli elettrici ed ibridi sulla qualità dell'aria a scala locale e nazionale;  dalla messa a punto ed applicazione di metodi per prevedere l'impatto sulla rete elettrica di distribuzione, alla valutazione delle sue implicazioni regolatorie e di accettabilità sociale, ecc.

Notizie
24/05/2019

Vehicle to Grid : Enel X, Nissan e RSE insieme per la ricerca

Inaugurazione della prima sperimentazione in Italia dei servizi avanzati Vehicle-to-Grid Conferenza stampa presso la sede di Milano di RSE per il lancio della ricerca che sperimenterà il sistema di ricarica bidirezionale di Enel X con le vetture Nissan Leaf per la gestione degli scambi di energia elettrica con la microrete di distribuzione (test facility) di RSE.  dettaglio

EVENTI

E_Mob mette le città al centro del nuovo concetto di mobilità

Appuntamento a Milano (27-29 settembre) nella cornice di Palazzo Lombardia. Anche per il 2018 RSE è stato confermato coordinatore del comitato scientifico della manifestazione interamente dedicata ai veicoli ricaricabili da rete elettrica.  dettaglio

FOCUS

Mobilità elettrica: la Carta di Arese ha grandi ambizioni!

L’obiettivo è quello di far recepire alcune delle proposte di questo documento, sottoscritto durante la manifestazione rEVolution, nella Legge di Stabilità 2017. ”  dettaglio