Cerca nel sito per parola chiave

Profilo “Ricercatore/Ricercatrice – Analista territoriale per la pianificazione energetica”

Contratto a tempo indeterminato

Posizione
La persona sarà inserita nel gruppo di ricerca “Analisi Risorse e Territorio” del Dipartimento Sviluppo Sostenibile e Fonti Energetiche di RSE e fornirà il proprio contributo in attività di analisi territoriali avanzate e di sviluppo di modelli a supporto della pianificazione energetico-ambientale del territorio.

La selezione è rivolta a candidati di ambo i sessi.
Nel testo seguente i termini candidato/i declinati al maschile sono da intendersi come neutri rispetto al genere.

Profilo ricercato (requisiti minimi)
Il candidato dovrà aver conseguito una laurea magistrale/specialistica/II livello in uno dei seguenti indirizzi (Classi di Laurea): Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale (LM48), Geografia (LM-80), Scienze Ambientali (LM-75), Scienze agro-forestali (LM-73), ingegneria ambientale (LM-35),
La votazione di laurea (magistrale/specialistica/II livello) deve essere uguale o superiore a 100/110.
Attenzione: i titoli di studio eventualmente conseguiti all’estero dovranno, per poter essere ammessi, ottenere la certificazione di equipollenza o equivalenza con analogo titolo di studio rilasciato in Italia. Si suggerisce pertanto a tutti i candidati interessati di informarsi presso le Università italiane sulle relative procedure, al fine avviare per tempo l’iter per la richiesta e il rilascio di tale certificazione.
Le restrizioni agli indirizzi (Classi di Laurea) e alla votazione di laurea sopra indicate potranno essere superate qualora il candidato abbia (avrà) successivamente conseguito, entro al massimo sei mesi dalla data di chiusura del presente bando, un Dottorato di ricerca o un master universitario di II livello su argomenti di specifico interesse per la posizione bandita.

Sono richieste inoltre le seguenti conoscenze/competenze:
• Topografia e cartografia.
• Uso avanzato di programmi GIS.
• gestione di DB geografici relazionali.
• Statistica.
• Politiche ambientali e territoriali.
• Elementi di economia.

È richiesta esperienza di almeno tre anni nei seguenti campi:
• Uso sostenibile delle risorse naturali.
• Pianificazione territoriale.

Sono inoltre richieste:

• spirito di iniziativa e autonomia unite a capacità di lavorare in gruppo;
• responsabilità, flessibilità, interesse ad incrementare conoscenze e competenze;
• buona capacità di comunicazione, scritta e orale, in italiano e in inglese.

Ulteriori elementi di interesse (requisiti preferenziali)
A parità di valutazione sugli elementi del profilo richiesti (requisiti minimi), potranno costituire titolo preferenziale:
• dottorato o master universitario di secondo livello nel corso del quale siano state maturate le competenze/conoscenze esplicitate nella posizione;
• esperienza di partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed europei;
• conoscenza di R, Python o Matlab per elaborazioni statistiche e gestione dati;
• esperienza lavorativa/studio nell’ambito della pianificazione energetica;
• conoscenza della legislazione italiana e europea in temi di comunità dell’energia;
• esperienza con tecniche di gestione partecipativa e coinvolgimento delle parti interessate.

Tipologia di profilo
Il profilo ricercato deve avere un minimo di esperienza sui temi oggetto del bando di minimo tre anni.
A seconda dell’esperienza specifica del candidato, la RAL prevista potrà variare indicativamente tra 37.500€ e 41.000€.
Il Master di II livello e il Dottorato di Ricerca sono considerati paragonabili ad una esperienza lavorativa pari alla loro rispettiva durata. L’esperienza valida non è ovviamente l’esperienza lavorativa in genere, ma quella significativa rispetto alla figura ricercata.

Termine per l’invio delle candidature
Potranno essere prese in considerazione esclusivamente le candidature trasmesse entro e non oltre il 5 settembre 2022, data di chiusura del presente bando.

Processo di selezione
Il processo di selezione per il profilo “Ricercatore/Ricercatrice – Analista territoriale per la pianificazione energetica” prevede lo svolgimento di una prova scritta (in italiano, indicativamente della durata massima di un’ora), volta a verificare il livello di possesso di conoscenze e/o competenze richieste per la posizione offerta.
I candidati che in base all’esame del CV trasmesso con la propria candidatura saranno ammessi alla prova scritta riceveranno tramite mail, entro una settimana dalla chiusura del bando, indicazioni relative alle specifiche modalità di partecipazione e svolgimento della prova, che sarà erogata a distanza su piattaforma Moodle e-learning RSE. Ai candidati ammessi a partecipare alla prova scritta potrà essere richiesto di trasmettere a RSE un documento di identità, al fine di consentire il loro riconoscimento prima dello svolgimento della prova stessa.
Solo qualora il numero dei candidati ammissibili all’iter di selezione risulti inferiore a 15, RSE si riserva di valutare il passaggio diretto alla fase a colloqui, quindi la cancellazione della prova scritta.
Il punteggio minimo per il superamento della prova scritta e l’accesso alla successiva fase a colloqui della selezione è fissato in 24/30.
Qualora il numero dei candidati che raggiungono un punteggio maggiore o uguale a 24 risultasse inferiore a 10, RSE si riserva la facoltà di ammettere alla successiva fase a colloqui i primi candidati non ammessi in graduatoria, fino al raggiungimento di un numero massimo di 10 (salvo eventuale ex aequo nell’ultima posizione utile).
Il punteggio conseguito nella prova scritta e l’ammissione o meno alla fase successiva della selezione saranno comunicati ad ogni candidato nei giorni successivi al test.
I candidati invitati a proseguire l’iter di selezione completeranno tale iter partecipando a due successivi colloqui: un colloquio attitudinale e uno tecnico, dedicati all’ulteriore accertamento dei requisiti.
Il punteggio ottenuto nella prova scritta varrà 30/100 del punteggio complessivo utile alla formazione della graduatoria finale della selezione. La restante quota 70/100 verrà così ripartita: 30/100 alla valutazione del colloquio attitudinale; 40/100 alla valutazione del colloquio tecnico.
In caso di non effettuazione della prova scritta i pesi saranno così ripartiti: 40/100 alla valutazione del colloquio attitudinale e 60/100 alla valutazione del colloquio tecnico.

Esiti del processo, pubblicazione e attivazione della graduatoria finale
In ogni fase del processo, RSE comunicherà a ciascun candidato l’ammissione o meno alle fasi successive dell’iter previsto per la selezione.
RSE provvederà altresì a pubblicare graduatoria ed esito finale della procedura sul sito internet aziendale nell’apposita sezione “Società trasparente”.
La graduatoria pubblicata non costituisce alcun impegno all’assunzione da parte della Società, che potrà liberamente rinunciare, in qualsiasi momento, a concludere la procedura avviata.
Fermo restando il positivo riscontro del possesso dei requisiti di idoneità morale (inesistenza di condanne penali e/o di stato di interdizione e/o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure) e di idoneità fisica alla mansione previsti dalla legge, il candidato vincitore sarà invitato a sottoscrivere il contratto di assunzione.
In caso di rinuncia o di mancata sottoscrizione del contratto entro il termine assegnato da RSE, la Società potrà scegliere, a suo insindacabile giudizio, di procedere allo scorrimento della graduatoria formata o all’indizione di nuova selezione.

Invia Curriculum