Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Presentazione

I Cambiamenti Climatici e la Rete Elettrica

pubblicazioni - Presentazione

I Cambiamenti Climatici e la Rete Elettrica

Attraverso l’analisi di diverse simulazioni del Progetto ENSEMBLES vengono descritti alcuni scenari di cambiamento climatico sull’Italia per le prossime decadi. Segue una breve descrizione dell’effetto dei parametri meteorologici sull’evoluzione della domanda di energia. Infine si illustrano le attività di adattamento già intraprese o future per ridurre i rischi e aumentare la resilienza del sistema elettrico, con particolare attenzione al fenomeno della neve bagnata.

Gli eventi meteorologici avversi, che si stanno verificando, con gravi danni all’ambiente e alla società, e quelli attesi rendono necessario intervenire con azioni di adattamento, oltre che di mitigazione, per ridurre i rischi e aumentare la resilienza del sistema.Poiché un’efficace politica di adattamento ai cambiamenti climatici richiede la loro conoscenza scientifica, si presentano alcune proiezioni di cambiamento climatico a medio termine dedotte da simulazioni modellistiche realizzate nell’ambito del Progetto Europeo ENSEMBLES.

Dapprima si analizza la climatologia attuale sull’Italia, quindi si presentano alcune delle proiezioni climatiche per il 2021-2050 rispetto al periodo di riferimento 1961-1990 e una caratterizzazione delle variazioni di alcuni eventi intensi (temperature elevate, forti temporali, notti tropicali) che possono rendere particolarmente vulnerabile il sistema.

Segue una breve descrizione di scenari energetici nazionali ottenuti considerando gli effetti delle variazioni di alcuni parametri meteorologici a livello locale e stagionale (il riscaldamento previsto indurrà una riduzione dei consumi per il riscaldamento degli ambienti e un aumento rilevante dei consumi per il loro raffrescamento), nonché della struttura dell’approvvigionamento energetico.Infine si presentano le attività di adattamento già intraprese, in corso di studio o future.

Tra tutti gli impatti, viene evidenziato il fenomeno della formazione di sovraccarichi di ghiaccio e/o neve bagnata sui conduttori, in quanto è quello più pericoloso e frequente.

Progetti

Commenti