Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Presentazione

La nuova tariffa elettrica per il settore domestico: opportunità per il fuel switch gas elettricità

pubblicazioni - Presentazione

La nuova tariffa elettrica per il settore domestico: opportunità per il fuel switch gas elettricità

L’intervento illustra descrive il processo di riforma tariffaria dell’AEEGSI attualmente in atto e presenta le analisi di RSE relative al confronto fra la spesa energetica in un edificio che adotta la soluzione “tutto elettrico” rispetto ad uno che utilizza la soluzione “tradizionale”.

L’obiettivo di questo intervento è di valutare la spesa energetica relativa ai servizi di riscaldamento, ACS e cottura in alcuni casi di studio opportunamente selezionati. La valutazione sarà svolta facendo riferimento alle diverse ipotesi tariffarie proposte dal DCO 34/2015/R/EEL e confrontandole con la situazione attuale, che prevede due diverse tariffe con struttura progressiva rispetto ai prelievi. Il DCO 34/2015/R/EEL contiene 4 ipotesi diverse relative alla struttura tariffaria a regime.

Esse sono:

  • Opzione T0: applicazione della tariffa D1, nella forma trinomia già definita dall’attuale regolazione tariffaria, e di oneri generali in forma monomia, proporzionali all’energia prelevata;
  • Opzione T1: applicazione di una nuova tariffa di rete, strutturata ancora in forma trinomia come la D1 ma con un corrispettivo per potenza impegnata in grado di coprire i costi delle reti di distribuzione e gli oneri generali in forma binomia, cioè proporzionali non solo all’energia prelevata ma anche alla potenza impegnata (con un gettito equamente ripartito tra potenza e energia);
  • Opzione T2: applicazione di una tariffa di rete uguale a quella descritta nell’Opzione T1 e oneri generali in forma binomia come nell’Opzione T1 ma con corrispettivi di potenza impegnata per gli oneri generali differenziati tra clienti con residenza anagrafica e clienti non residenti;
  • Opzione T3: applicazione di una tariffa di rete uguale a quella descritta nell’Opzione T1 e oneri generali in forma binomia diversa dalla precedente, cioè prevedendo di applicare un corrispettivo per punto di prelievo ai soli clienti non residenti senza invece applicare un corrispettivo in potenza.

Le analisi svolte prenderanno in considerazione due grandi ambiti di interventi (“Nuove costruzione” e “Ristrutturazione”) e al loro interno il confronto verrà fatto fra la soluzione “tradizionale” e la soluzione “tutto elettrico”.

Progetti

Commenti