Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Presentazione

Status of superconducting fault current limiter in Italy: final results from the in-field testing activity and design of the 9kV/15.6MVA device

pubblicazioni - Presentazione

Status of superconducting fault current limiter in Italy: final results from the in-field testing activity and design of the 9kV/15.6MVA device

Il limitatore trifase superconduttivo della corrente di guasto (SFCL), di taglia 9kV/3.4MVA e realizzato da RSE utilizzando nastri di prima generazione a base di BSCCO, è stato installato nella rete di distribuzione di Milano all’interno della sottostazione di media tensione S. Dionigi appartenente alla utility italiana A2A Reti Elettriche S.p.A. Per la prima volta in Italia (e una delle prime volte nel mondo), un dispositivo SFCL è stato sperimentato in campo per più di due anni (marzo 2012 – giugno 2014) e la sua capacità limitante è stata dimostrata durante un reale guasto trifase. I principali risultati dell’attività sperimentale saranno sintetizzati nella prima parte dell’articolo; la seconda parte, invece, sarà dedicata ai risultati delle attività intraprese con l’obiettivo di sviluppare un dispositivo potenziato 9kV/15.6MVA da installarsi nella stessa sottostazione a protezione di 4 differenti feeder (con un conseguente aumento della corrente nominale fino a 1kA).

Has recently accomplished a more than two years long in-field activity on the first Italian Superconducting Fault Current Limiter (SFCL). In order to carry-out the in-field activity, the 9 kV/3.4 MVA SFCL device was installed as single feeder protection inside the Milan MV distribution grid; further to this first success, the development of a new device to be installed in the same substation, but as a transformer protection, has already been initiated.

After having briefly summarized the final result of the in-field activity on the 9 kV/3.4 MVA device, this paper is mainly focused on the new 9 kV/15.6 MVA upgraded device: in particular the first small scale HTS winding prototypes will be described and the power tests implemented to validate their performances will be discussed.

The test results allowed to identify the best layout, consisting in two parallel-connected coaxially-arranged 2G windings, each made of two layers anti-inductively wound on a fiberglass-cylinder, for a total amount of 2G tape of 96 m. The actual research plan foresees to install the upgraded device in the live grid in 2016.

Progetti

Commenti