Cerca nel sito per parola chiave

laboratori - Impianti pilota

Laboratorio di metanazione biologica 

laboratori - Impianti pilota

Laboratorio di metanazione biologica 

Il laboratorio di metanazione biologica si dedica alla prova di nuove configurazioni e impianti innovativi per generare metano rinnovabile. Questo metano proviene da idrogeno verde (creato tramite elettrolisi) e anidride carbonica (estratta dal biogas) attraverso reazioni catalizzate da microrganismi metanogeni.

 

Questi processi rientrano nelle tecnologie Power to Gas (P2G), che collegano il sistema elettrico al sistema gas. Utilizzano la rete del gas naturale per immagazzinare l’energia intermittente proveniente dalle fonti rinnovabili, trasformandola in un prodotto adatto a molteplici usi. 

 

Attualmente, l’impianto pilota di RSE ospita due reattori a gocciolamento (Trickle Bed Reactors, TBR). In questi reattori, la fase microbica si sviluppa su elementi di riempimento bagnati con una soluzione acquosa contenente sostanze nutrienti per i microrganismi. La presenza di più reattori consente di condurre esperimenti in diverse condizioni operative. Ad esempio, un reattore opera a pressione atmosferica e l’altro a una pressione di 6 bar. 

 

In futuro, si prevede l’installazione di almeno un reattore a miscelazione (dove i microrganismi sono sospesi nella soluzione acquosa) e altri reattori TBR per trattare miscele di syngas e biogas. 

 

L’obiettivo della sperimentazione è trovare la configurazione ottimale per massimizzare le prestazioni, riducendo i tempi di produzione, le dimensioni degli impianti e, di conseguenza, i costi del metano sintetico prodotto.