Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Il mercato del bilanciamento pan-europeo: una simulazione sulla frontiera italiana del nord-est

pubblicazioni - Articolo

Il mercato del bilanciamento pan-europeo: una simulazione sulla frontiera italiana del nord-est

Lo studio affronta il tema del bilanciamento trans-nazionale, valutandone i pro e i contro attraverso uno studio di simulazione che coinvolge il mercato elettrico italiano, austriaco e sloveno.

Negli ultimi decenni, l’integrazione dei diversi mercati energetici nazionali risulta in Europa una questione di primaria importanza al fine di creare il mercato interno dell’energia, che potrebbe apportare vantaggi significativi.Fino ad ora i principali sforzi regolatori sono stati finalizzati ad un progressivo allargamento del meccanismo di coupling del mercato giorno prima; tuttavia, anche l’integrazione di mercati più vicini al funzionamento in tempo reale comporterebbe benefici non trascurabili.

Il lavoro descritto nell’ articolo, sviluppato all’interno del progetto europeo eBADGE, ha lo scopo di valutare l’impatto di un possibile mercato di bilanciamento transnazionale tra Austria, Italia e Slovenia, e di proporre un meccanismo di bilanciamento intelligente. Nell’ambito di questa attività di ricerca, sono state analizzate diverse architetture di mercato per l’integrazione dei mercati europei di bilanciamento transfrontalieri; nell’articolo si pone l’attenzione sul “Target Model”, corrispondente ad un mercato pienamente integrato, che rappresenta lo scopo finale di un’integrazione del mercato dell’energia.

Al fine di effettuare una valutazione quantitativa dei benefici che potrebbero derivare da un mercato di bilanciamento integrato, è stato sviluppato sia un modello del presente mercato del bilanciamento (in cui la gestione degli sbilanciamenti è fatta da ogni nazione in forma indipendente), sia il “target model”, con un focus particolare su una regione che comprende Austria, Italia e Slovenia.

Progetti

Commenti