Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Il servizio di regolazione primaria tramite batteria: valutazioni tecnico-economiche

Tag correlate

#Rete elettrica #Sicurezza

pubblicazioni - Articolo

Il servizio di regolazione primaria tramite batteria: valutazioni tecnico-economiche

È stato simulato il funzionamento di un Sistema di Accumulo (SdA) elettrochimico stand-alone completamente dedicato al servizio di regolazione primaria di frequenza. Sono stati considerati diversi valori dei principali parametri caratteristici del dispositivo e del regolatore e diverse strategie di gestione dello Stato di Carica (SoC). Gli scambi di energia con la rete per la regolazione e per le eventuali fasi di “ripristino” del SoC previste da tali strategie sono stati valutati in termini economici, sotto opportune ipotesi relative alla condizione attuale del sistema elettrico e mercato elettrico italiani.

L’articolo riporta alcune valutazioni tecniche ed economiche sul possibile contributo di Sistemi di Accumulo (SdA) elettrochimici, ovvero di batterie di accumulatori, a supporto della regolazione primaria di frequenza. Più precisamente, è stato simulato il funzionamento di una batteria stand-alone asservita a una classica logica di regolazione primaria di frequenza di tipo droop con banda morta; i dati di frequenza di rete usati come ingresso per il modello sono stati acquisiti presso RSE, lungo un periodo di sette settimane.

La risposta della batteria è stata valutata usando diverse strategie di gestione dello stato di carica (State of Charge – SoC) e diversi valori dei principali parametri caratteristici del dispositivo (potenza nominale, rapporto energia nominale/potenza nominale, efficienza di carica e scarica) e del regolatore.

Con riferimento a due zone significative del mercato italiano (il Nord e la Sicilia), i flussi di energia scambiati con la rete per la regolazione sono stati valutati in termini economici, secondo il meccanismo definito dalla AEEGSI nella Deliberazione n. 231/2013/R/eel: esso tiene conto dei prezzi del Mercato del Giorno Prima (MGP), che sono differenziati per zona di mercato, e di un termine correttivo, calcolato e pubblicato da Terna, legato ai prezzi medi MGP ed ai prezzi medi della regolazione secondaria.

Sono stati valorizzati anche i flussi energetici scambiati con la rete per le eventuali fasi di “ripristino” del SoC previste dalle strategie di gestione della batteria, considerandoli al pari degli sbilanciamenti di unità non abilitate, come specificato nella Deliberazione n. 111/06.

Progetti

Tag correlate

#Rete elettrica #Sicurezza

Commenti