Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Innovazione tecnologica nell’automazione del controllo della domanda: risultati di una ricerca sperimentale italiana

pubblicazioni - Articolo

Innovazione tecnologica nell’automazione del controllo della domanda: risultati di una ricerca sperimentale italiana

L’esigenza di controllare la domanda d’energia elettrica è stata avvertita nel corso degli anni soprattutto al fine di evitare un eccessivo sovradimensionamento delle reti elettriche e della capacità di generazione. La curva giornaliera di carico dipende da necessità specifiche dei processi produttivi, ma anche da consuetudini che possono essere modificate con un impegno ragionevole. Il progressivo abbassamento delle soglie di potenza e di consumo richieste per diventare utenti “eleggibili” amplierà la partecipazione al mercato dell’energia estendendola all’utenza BT e a quella domestica. L’introduzione e la diffusione dei sistemi automatici di lettura (Automatic Meter Reading – AMR) è avvenuta nell’ipotesi che con il tempo si sarebbero resi disponibili servizi a valore aggiunto oltre alla lettura remota dei consumi domestici. Uno di questi servizi è la flessibilizzazione della domanda. Al momento esistono due funzionalità degli AMR già disponibili per applicare la flessibilizzazione della domanda: la tariffa multi oraria e la riduzione della potenza massima disponibile prelevabile dalla rete dalle singole utenze. Inoltre alcune versioni di AMR prevedono la possibilità di utilizzare il contatore come gateway per permettere uno scambio informativo con i carichi, per cui si possono pensare anche applicazioni per la flessibilizzazione della domanda. Presso il Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano Giacinto Motta S.p.A (CESI) si sono condotti1 studi e sperimentazioni riguardo alla possibile innovazione tecnologica nell’automazione del controllo della domanda, i cui risultati sono presentati in questa memoria.

Progetti

Commenti