Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

La valutazione della sicurezza sismica delle dighe

pubblicazioni - Articolo

La valutazione della sicurezza sismica delle dighe

Il recente terremoto che ha colpito il centro Italia ha interessato diverse dighe italiane. Studi e accertamenti sono in corso ma sta emergendo un quadro rassicurante circa la capacità di queste strutture di far fronte a eventi sismici, anche di una certa intensità.

Il mantenimento di adeguati livelli di sicurezza di dighe e serbatoi, in relazione al potenziale rischio associato alla loro presenza sul territorio, costituisce un aspetto fondamentale dell’attività degli operatori del settore (gestori e progettisti) e delle Autorità di controllo (Direzione Generale per le Dighe del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti). Nella valutazione della sicurezza delle dighe devono essere compresi studi di vulnerabilità sismica della struttura, in considerazione della elevata pericolosità sismica del territorio italiano.

L’evento sismico che di recente ha colpito l’Italia centrale, e di cui ancora non è terminata l’eco, ha interessato un’area in cui si trovano diverse dighe. Da parte dei gestori e delle Autorità di controllo è in corso una attenta verifica dei possibili effetti prodotti dal terremoto sulle dighe e sulle opere accessorie (paratoie, opere di presa e scarico, ecc.) e sui versanti del serbatoio. Il quadro che emerge, per le informazioni che gli scriventi hanno a disposizione, è del tutto rassicurante.

Progetti

Commenti