Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

L’evoluzione del fotovoltaico in Italia

pubblicazioni - Articolo

L’evoluzione del fotovoltaico in Italia

Salvatore Guastella* Rivista U&C – Unificazione e Certificazione, N. 7 Luglio–Agosto 2006 * CESI RICERCA Il tema delle strategie energetiche è ormai da tempo al centro delle attenzioni politiche nazionali ed internazionali. Nell’ambito di tali strategie, le fonti rinnovabili e, fra esse quella fotovoltaica, forniscono un panorama di possibili scelte fondamentali. La tecnologia fotovoltaica consente di trasformare l’energia solare in energia elettrica in modo diretto, silenzioso, senza alcun organo meccanico in movimento e, soprattutto, in modo sicuramente rispettoso dell’ambiente, evitando di immettere nell’atmosfera emissioni gassose (ad es., CO2) o di produrre scorie. L’interesse per la tecnologia fotovoltaica è legato alle sue peculiari caratteristiche: – disponibilità diffusa della fonte solare su tutto il pianeta terrestre – produzione di energia elettrica in vicinanza della sua utilizzazione, consentendo una riduzione dei costi di trasporto dell’energia. – totale modularità (da pochi watt ai megawatt) – possibilità di utilizzare superfici marginali – elevata affidabilità – minima esigenza di manutenzione – nessuna emissione chimica, termica o acustica. In tutto il mondo sono stati installati, ad oggi, circa 4 000 MW di impianti fotovoltaici, per fornire energia come produzione di energia elettrica immessa nella rete o come generazione locale a utenze e comunità isolate. Il recente DL che stabilisce tariffe incentivanti sull’energia generata da impianti fotovoltaici collegati alla rete elettrica, spingerà il mercato delle installazioni fotovoltaiche in Italia dalla potenza cumulativa attuale, pari a 38 MWp, ai 500 MWp previsti nel 2010.

Progetti

Commenti