Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Memoria

Scenari di diffusione delle EV, impatto sul sistema energetico ed elettrico nazionale, focus sulle reti di distribuzione

pubblicazioni - Memoria

Scenari di diffusione delle EV, impatto sul sistema energetico ed elettrico nazionale, focus sulle reti di distribuzione

Le direttive politiche di miglioramento della qualità dell’aria nelle grandi città, diriduzione delle emissioni di CO2 e delle importazioni di energia primaria, hanno fatto rinascere l’interesse verso i veicoli elettrici. La loro diffusione inciderà marginalmente sull’aumento annuale dei consumi di elettricità, darà l’opportunità di sfruttare al meglio le fonti di energia non programmabili e gli impianti di produzione di base. Le maggiori ripercussioni riguarderanno le reti elettriche della distribuzione. Le smart grid dovranno offrire soluzioni anche a questi problemi attraverso l’integrazione dei sistemi di gestione delle reti, di misura elettronica dell’energia e di telecontrollo dei punti di ricarica. Diversi modelli di businesssono possibili. Un adeguato sostegno legislativo, un chiaro quadro regolatorio e il supporto dell’industria, sono necessari per lanciare le prime iniziative imprenditoriali di mobilità elettrica.

Le direttive politiche di miglioramento della qualità dell’aria nelle grandi città, di riduzione delle emissioni di CO2 e delle importazioni di energia primaria, hanno fatto rinascere l’interesse per i veicoli elettrici (EV). La diffusione della mobilità elettrica inciderà marginalmente sull’aumento annuale dei consumi di elettricità, darà l’opportunità di sfruttare al meglio le fonti di energia non programmabili e gli impianti di produzione di base [1]. Di fondamentale importanza per lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica è la presenza delle stazioni di ricarica nei luoghi in cui i clienti ne sentono maggiormente la necessità [2]. L’esperienza maturata a livello mondiale indica che le EV inizieranno a diffondersi tra quei clienti che hanno a disposizione posti macchina privati, questo porterà inevitabilmente a un aumento dei transiti di energia sulle reti elettriche della distribuzione. Le smart grid dovranno offrire soluzioni anche a questo problema attraverso l’integrazione dei sistemi di gestione delle reti, di misura elettronica dell’energia e di telecontrollo dei punti di ricarica. Diversi modelli di business sono possibili. Un adeguato sostegno legislativo, un chiaro quadro regolatorio e il supporto dell’industria, sono necessari per lanciare le prime iniziative imprenditoriali di mobilità elettrica. Questo articolo, a partire dagli scenari di diffusione delle EV, dapprima utilizza i dati provenienti dal sistema di monitoraggio delle Cabine MT/BT per valutare l’adeguamento dei trasformatori MT/BT negli scenari al 2020 e 2030, in seguito, presenta una metodologia e un applicativo utili a valutare in modo sistematico l’impatto della ricarica di EV sulle singole porzioni di rete andando a studiare in dettaglio le singole dorsali e le prese.

Progetti

Commenti