Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Simulazione dell’inquinamento fotochimico nell’Italia settentrionale

pubblicazioni - Articolo

Simulazione dell’inquinamento fotochimico nell’Italia settentrionale

Guido Pirovano*, Stefano Alessandrini*, Matteo Paolo Costa*, Alessia Balanzino** Enrico Ferrero**, Cesare Pertot***, Mauro Causa**** Convegno Nazionale di Fisica della Terra Fluida e Problematiche Affini Ischia, 11-16 Giugno 2007 * CESI RICERCA ** UNIVERSITA’ DEL PIEMONTE ORIENTALE *** CESI ISMES **** UNIVERSITÀ DI NAPOLI Una catena modellistica per lo studio dell’inquinamento fotochimico e’ utilizzata per simulare la dispersione degli inquinanti in atmosfera e le reazioni chimiche. La simulazione e’ effettuata su un dominio a scala regionale (250x250km 2 ), situato nel nord-ovest dell’Italia, dove sono collocate le principali aree urbane e industriali (Torino-Milano-Genova), e comprendente alcune aree europee e il mar Mediterraneo. La risoluzione spaziale del modello e’ pari a 5 km. Il modello di dispersione ha effettuato un run per l’intera estate 1999, da Aprile a Settembre. I dati emissivi sono ottenuti da differenti inventari (regionale ed europeo) basati su diverse unita’ territoriali (comuni e celle EMEP). Il modello meteorologico RAMS e’ utilizzato per fornire l’input meteorologico per il modello fotochimico Euleriano CAMx. I risultati della simulazione sono stati confrontati con i valori di concentrazione di diversi inquinanti, misurati nelle stazioni di monitoraggio ed anche coi risultati di una simulazione a mesoscala (1400x1600km 2 ), con risoluzione spaziale pari a 25 km, comprendente l’intera penisola italiana. Vengono poi discussi gli effetti dovuti alle diverse scale e quindi alle risoluzioni utilizzate, attraverso grafici e indici statistici. Infine viene analizzata l’influenza della chiusura della turbolenza sui risultati della simulazione a scala regionale.

Progetti

Commenti