Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Veicoli elettrici, bene con le smart grid

pubblicazioni - Articolo

Veicoli elettrici, bene con le smart grid

L’articolo è incentrato sull¿analisi del comportamento dei veicoli ricaricabili da rete (individuati dalla dicitura plug-in) sia dotati di solo motore elettrico (PEV) sia dotati di motore elettrico in aggiunta a quello endotermico (PHEV) e mostra uno scenario di mobilità elettrica che a partire dal 2010 si estende fino al 2030.

L’accresciuta attenzione alla qualità dell’aria soprattutto nelle grandi città, l’impegno verso il raggiungimento degli obiettivi ambientali europei al 2020 nonché il significativo aumento del costo dei prodotti petroliferi, unito al superamento di una serie di ostacoli tecnologici, hanno fatto sì che il tema della mobilità elettrica stia godendo di un rinnovato interesse dopo alcuni decenni in cui si erano viste poche applicazioni di nicchia. Oltre ai programmi di ricerca attivati dai costruttori automobilistici sulle tecnologie specifiche del veicolo (accumulo, controllo, trasmissione, ottimizzazione energetica ecc.) è aumentato anche l’interesse a valutare i possibili impatti tecnici, economici ed ambientali di una diffusione di massa dei veicoli elettrici. L’articolo è incentrato sull’analisi del comportamento dei veicoli ricaricabili da rete (individuati dalla dicitura plug-in) sia dotati di solo motore elettrico (PEV) sia dotati di motore elettrico in aggiunta a quello endotermico (PHEV) e mostra uno scenario di mobilità elettrica che a partire dal 2010 si estende fino al 2030.

Progetti

Commenti