Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Rapporto di Sintesi

Progetto” Risparmio di energia elettrica nei settori: civile, industria e servizi” – Attività 2012

rapporti - Rapporto di Sintesi

Progetto” Risparmio di energia elettrica nei settori: civile, industria e servizi” – Attività 2012

Il progetto considera azioni su supporto ad enti istituzionali e ricerche su tecnologie finalizzate a miglioramenti nel campo dell’efficienza energetica e rimozione di barriere che ne ostacolano il pieno sviluppo, i ottemperanza a quanto prescrivono in merito le legislazioni europee e le politiche energetiche nazionali.

La recente Direttiva europea sull’efficienza europea 2012/27, che integra la Direttiva 2010/31 sul rendimento energetico negli edifici, indica che la strada del futuro, in tema di energia, sarà nel segno dell’efficienza energetica. Essa, infatti dovrà diventare il paradigma di un “nuovo deal” di sviluppo, in grado di indurre cambiamenti di comportamento dei cittadini e delle imprese, promuovendo un uso più consapevole e “sostenibile” dell’energia. In coerenza a questo quadro di riferimento, per favorire il conseguimento degli obiettivi di efficienza energetica imposti in ambito europeo e nazionale, il progetto si pone l’obiettivo di agire per il superamento delle barriere all’adozione di tecnologie per l’efficientamento, razionalizzando e rinforzando strumenti ed azioni dedicate a ciascun segmento e settore. Il progetto analizza il tema dell’efficienza energetica lungo “tutta la filiera”, partendo dal punto di vista del soggetto promotore che promuove lo sviluppo di politiche in grado di favorire l’adozione delle misure di efficienza energetica e di ridurre le barriere che ne ostacolano lo sviluppo, considerando le problematiche del fornitore di tecnologia qualificata, le cui prestazioni sono certificate da enti terzi indipendenti e, infine secondo le attese ed i comportamenti del consumatore finale che opera interventi di efficientamento energetico sul territorio. Per conseguire gli obiettivi prefissati il progetto si articola su due linee fra loro sinergiche.
1. Supporto alle politiche energetiche delle istituzioni pubbliche, sia centrali che locali e sostegno alla promozione di progetti di riduzione dei consumi energetici nonché alla diffusione delle migliori pratiche nel mondo delle imprese e dei servizi. Si citano ad esempio le metodologie atte a valutare i rapporti costi/benefici degli interventi di efficienza energetica, le attività legate all’operatività di schemi di incentivazione dell’efficienza energetica e l’applicazione di tali politiche a casi reali del territorio italiano.
2. Studio, ricerca e verifica sperimentale di tecnologie efficienti, con particolare riferimento agli schemi concettuali che ne favoriscono l’integrazione con le fonti rinnovabili, per la minimizzazione dei consumi energetici degli edifici, nel settore dei servizi e del mondo delle imprese. Si citano ad esempio gli studi su microturbine efficienti alimentate a combustibile fossile o rinnovabile, quelli su pompe di calore geotermiche, l’utilizzo di LED per l’illuminazione stradale e l’adozione di biotecnologie nel campo delle celle a combustibile microbiologiche e della protezione della corrosione microbiologica. Per quanto riguarda i dispositivi LED sono stati approfonditi alcuni aspetti tecnologici che presentano utili sinergie con le tecniche di realizzazione di celle fotovoltaiche a concentrazione e sviluppati rivestimenti con coating nanostrutturati, che permettono l’aumento di efficienza.

Progetti

Commenti