Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Rapporto di Sintesi

Progetto “Energia elettrica dal mare” – Attività 2015

rapporti - Rapporto di Sintesi

Progetto “Energia elettrica dal mare” – Attività 2015

Il progetto “Energia elettrica dal mare” si rivolge principalmente alla conversione di energia dal moto ondoso, settore in cui non esiste ancora un consenso sulla configurazione più promettente, e per il quale sono in via di sviluppo più di cento dispositivi diversi in trenta paesi. Il progresso e il futuro successo commerciale di ogni singolo dispositivo è legato al fatto che la tecnologia sia provata, affidabile ed economicamente sostenibile.

Nel contesto dello sviluppo delle fonti di energia rinnovabile, le tecnologie per lo sfruttamento di energia dal mare sono attualmente oggetto di crescente attenzione internazionale. Per questo settore, è stato stimato un potenziale europeo di 188 GW al 2050, che potrebbe soddisfare il 15 % della domanda elettrica a livello comunitario. Le tecnologie non hanno ancora raggiunto la fase commerciale e si reputa che potrebbero iniziare ad avere un peso significativo nel mix energetico intorno al 2030.

Il progetto “Energia elettrica dal mare” si rivolge principalmente alla conversione di energia dal moto ondoso, settore in cui non esiste ancora un consenso sulla configurazione più promettente, e per il quale sono in via di sviluppo più di cento dispositivi diversi in trenta paesi. Il progresso e il futuro successo commerciale di ogni singolo dispositivo è legato al fatto che la tecnologia sia provata, affidabile ed economicamente sostenibile.

Nonostante la risorsa del moto ondoso nel mar Mediterraneo sia inferiore che nei mari aperti e negli oceani, anche in Italia vi è un crescente interesse per lo sviluppo tecnologico del settore, facendo fronte a sfide e opportunità importanti, fra cui la realizzazione di dispositivi di costo contenuto, adatti alle risorse dei nostri mari e utilizzabili con le infrastrutture disponibili In questo contesto, si colloca lo sviluppo del dispositivo per la produzione di energia elettrica dal moto ondoso concepito e realizzato da RSE nell’ambito della Ricerca di Sistema e denominato WaveSAX. Esso è basato sul principio della “colonna d’acqua oscillante” in una configurazione innovativa in cui la turbina (di tipo Wells) viene posizionata nella fase liquida.

A partire dal prototipo idraulico di WaveSAX in scala 1:5 sono state introdotte successivamente due diverse turbine Wells (a 3 e 4 pale) e sono state eseguite delle prove in vasca presso l’Ecole Centrale de Nantes nell’ambito del progetto MARINET. Dall’elaborazione dei risultati delle prove in vasca sono state tratte informazioni sia riguardo ai modelli numerici e alle assunzioni utilizzati nella fase di studi idrodinamici, sia per la progettazione del sistema di generazione, controllo, ed automazione elettromeccanico, che è stato progettato e realizzato.

In parallelo, è stata condotta un’attività sulla valutazione dei costi del WaveSAX, che ha riguardato, nella fase iniziale, una review di letteratura sui Levelized Cost of Energy per questo settore. E’ inoltre proseguita la campagna di misura ondametrica e correntometrica nel Porto di Civitavecchia ed è stato condotto un affinamento della stima della risorsa energetica delle onde lungo il litorale laziale con l’uso di codici specifici (SMS-STWAVE).

Progetti

Commenti