Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Valutazione in laboratorio di effetti di invecchiamento di linee in cavo MT

rapporti - Deliverable

Valutazione in laboratorio di effetti di invecchiamento di linee in cavo MT

L’attività di ricerca è volta a individuare possibili cause di degrado e di guasto delle reti di distribuzione in cavo e metodologie diagnostiche efficaci ai fini della loro prevenzione, con particolare riferimento al periodo estivo. È stato possibile evidenziare l’efficacia di alcuni indicatori e metodologie diagnostici e l’opportunità di implementare modalità di verifica dei cavi MT e dei relativi giunti e accessori più mirate e volte a prevenire comportamenti anomali anche in tecnologie recenti e consolidate.

L’obiettivo dell’attività svolta nell’arco del triennio di ricerca è stato quello di rendere disponibili metodologie e strumenti per la valutazione del degrado del sistema isolante nelle linee MT in cavo e indagare le cause all’origine del repentino incremento dei tassi di guasto nel periodo estivo che si è verificato in Italia negli ultimi anni. A tal fine è stato specificatamente realizzato un impianto sperimentale che consente di riprodurre, in ambiente controllato, le condizioni di installazione maggiormente critiche per i cavi MT, cioè quelle con dissipazione del calore non ottimale dovuta a una resistività termica relativamente elevata del terreno.

Sia la realizzazione del circuito di prova sia le impostazioni dei cicli di invecchiamento sono state oggetto di confronto con l’Utility Unareti, che gestisce la distribuzione dell’energia sul territorio di Milano.

Nel corso della sperimentazione sono state adottate metodologie di tipo sia tradizionale sia innovativo per l’analisi e l’acquisizione dei parametri diagnostici.

I principali risultati conseguiti nel corso della sperimentazione sono i seguenti:

• a pari condizioni di carico applicato, è stato possibile evidenziare la dipendenza tra la temperatura dell’ambiente circostante e quella raggiunta dal conduttore;

• le realizzazioni ex-novo dei giunti di tipo omogeneo e/o misto a volte risultano più critiche di quelle prelevate dall’esercizio a fine vita progettuale, nonostante che si sia fatto riferimento a una classe di isolamento di 36 kV, superiore quindi rispetto all’installato, la cui classe di isolamento è pari a 24 kV;

• le prove di tipo innovativo forniscono informazioni complementari a quelle ottenute dai sistemi tradizionali e spesso risultano più sensibili al manifestarsi dei primi effetti dei fenomeni degenerativi; 

• il monitoraggio on-line permette di acquisire informazioni sulle cause di degrado del sistema isolante con ragionevole anticipo rispetto alle metodologie tradizionali di verifica off-line; 

• le attuali prove di “accettazione” e di “tipo” non sembrano completamente esaurienti ai fini della determinazione della qualità intrinseca dell’accessorio (giunto e/o terminazione);

• i risultati ottenuti sembrano indicare che le prove di qualifica dei componenti dovrebbero pertanto essere condotte con analisi dei parametri diagnostici on-line con carico simulato applicato.

Al fine di fornire un supporto alle utility nelle fasi decisionali di gestione della rete di distribuzione, nel periodo di riferimento è stato significativamente arricchito e migliorato anche l’applicativo software, sviluppato nelle precedenti fasi delle attività di ricerca, per l’interpretazione di misure diagnostiche sui cavi MT. Le principali implementazioni hanno interessato sia la modalità di inserimento e di analisi dei dati sia la possibilità di archiviarli/gestirli in modo semplice ed intuitivo da parte di tutti gli operatori interessati.

Progetti

Commenti