Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Resoconto attività europea e internazionale sull’accumulo di energia

rapporti - Deliverable

Resoconto attività europea e internazionale sull’accumulo di energia

Resoconto dell’attività europea e internazionale di sviluppo dei sistemi d’accumulo energetico, attraverso il monitoraggio delle seguenti iniziative: Work Programme Horizon 2020, FET-flagship Battery 2030+, SET-plan Implementation Plan action 7, ETIP-SNET Working Group 2, ETIP on battery, EERA JP Energy Storage, Mission Innovation Challenge 6, European Battery Alliance ed EMIRI.

RSE, come del resto ENEA e CNR, costantemente effettua il monitoraggio dell’attività europea e internazionale, intesa a promuovere e finanziare lo sviluppo di componenti e sistemi energetici. In questo modo riescono a indirizzare al meglio la propria attività di ricerca, confrontando costruttivamente intenti e scopi dei programmi di ricerca nazionali con quelli internazionali. Questo documento formalizza questo impegno, raccogliendo in un contributo “panoramico” le iniziative di ricerca e innovazione in Europa e nel Mondo che riguardano specificamente il tema dei Sistemi d’Accumulo (SdA).

Nello specifico esistono diverse iniziative che riguardano la ricerca e i finanziamenti pubblici per attività sui SdA, a livello internazionale e in Europa, di cui si seguono le vicende:

SETplan Implementation Plan, inteso a coordinare le azioni e iniziative di ricerca e innovazione di ciascuno Stato Membro; in particolare la action 7 “Batteries and e-mobility” riguarda i SdA elettrochimico;
ETIP-SNET, piattaforma tecnologica europea che raccoglie gli interessi di gruppi industriali e associazioni sui sistemi energetici; in particolare il WG2 “Storage technologies and sector interfaces” contribuisce a definire i temi di ricerca e sviluppo per i SdA e per l’interazione tra il sistema elettrico e altri sistemi;
• È stato, inoltre, avviato il processo di creazione di una piattaforma specifica sui SdA elettrochimico “ETIP on batteries” di cui si è iniziato a seguire la proposta;
EERA, alleanza Europea che raccoglie gli interessi di università, centri di ricerca e associazioni su diversi temi, tra cui il JP “Energy Storage” che riguarda specificamente i SdA;
Mission Innovation, iniziativa globale intesa a raddoppiare i fondi dedicati alla ricerca e sviluppo sul tema dell’energia pulita entro il 2020; in particolare il Challenge 6 “Clean Energy Materials” riguarda i materiali per l’energia, tra cui i materiali per l’accumulo;
European Battery Alliance, iniziativa nata per volere della Commissione Europea per sviluppare in Europa l’intera filiera delle batterie, dall’estrazione dei materiali grezzi all’applicazione dei sistemi batteria nel settore della mobilità o dell’accumulo stazionario, fino al riciclo;
EMIRI, associazione che raccoglie gli interessi di gruppi industriali internazionali che si occupano di materiali per l’energia, tra cui i materiali per l’accumulo;

RSE, ENEA e CNR sono attivamente coinvolti in tutte le iniziative sopra citate, in alcuni casi a supporto delle istituzioni (es. Mission Innovation, SETPlan IP ed European Battery Alliance), in altri casi per estendere la propria rete di collaborazioni e di contatti con centri di ricerca e industria (es. EERA, ETIPSNET, EMIRI ed European Battery Alliance). Infatti, personale di RSE, ENEA e CNR ha presidiato e partecipato attivamente alle diverse iniziative sopra citate, tutte create per dare un supporto tecnico e di governance allo sviluppo della ricerca in ambito energetico, in alcuni casi specificamente create per stimolare la crescita del settore dell’accumulo elettrochimico.

Progetti

Commenti