Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Esame delle potenzialità di efficientamento degli acquedotti mediante una gestione flessibile dei sistemi di accumulo

rapporti - Deliverable

Esame delle potenzialità di efficientamento degli acquedotti mediante una gestione flessibile dei sistemi di accumulo

L’attività di ricerca svolta si è focalizzata sulla valutazione del possibile contributo di riduzione dei costienergetici che una gestione flessibile dei sistemi di accumulo idrico può offrire alle reti di acquedotto,valutando al contempo la possibilità di sfruttare la flessibilità della domanda o produzione energetica aservizio della rete elettrica.

Il rapporto documenta i risultati di un’indagine svolta allo scopo di stimare il contributo che gli accumuli idrici dei serbatoi di acquedotto potrebbero fornire alla flessibilità della domanda sulla rete elettrica ed il profitto economico che potrebbe derivarne per la gestione del servizio idrico.

Viene premessa una sintetica rassegna delle diverse tipologie di serbatoio, della loro collocazione fisica nelle diverse configurazioni orografiche e di rete idrica e, soprattutto, delle loro differenti funzionalità che ne giustificano l’impiego nella quasi totalità dei sistemi di approvvigionamento idropotabile.

Vengono quindi richiamati i criteri di dimensionamento dei serbatoi e, sulla base di dati nazionali pubblicati da fonti ufficiali o reperiti in letteratura, sono valutate le portate medie distribuite, le volumetrie richieste per soddisfare in particolare le funzioni di riserva e di compenso giornaliero della domanda idrica e i consumi energetici dei sistemi di pompaggio dell’acqua addotta per l’alimentazione dei serbatoi. I risultati sono elaborati per centri urbani di diversa classe dimensionale e sono ricavati anche i rispettivi valori complessivi a livello nazionale.

Sono infine analizzate le opportunità di una vantaggiosa interazione con la rete elettrica, che si può realizzare sia mediante un parziale spostamento dei carichi elettrici nelle fasce orarie a minor costo dell’energia, sia mediante la partecipazione al Mercato dei Servizi di Dispacciamento offrendo riduzioni temporanee e parziali di assorbimento energetico da rete reintegrati in tempo differito nella stessa giornata.

Le simulazioni condotte hanno consentito di verificare la compatibilità idraulica di tale tipo di operatività e portano a stimare guadagni complessivi, al lordo di inevitabili costi di implementazione e gestione dell’esercizio flessibile, dell’ordine di tre punti percentuali rispetto alla spesa totale di energia elettrica imputabile agli impianti di sollevamento.

Progetti

Commenti