Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Rischio d’incendio negli impianti fotovoltaici – Fire rating dei tetti FV

rapporti - Deliverable

Rischio d’incendio negli impianti fotovoltaici – Fire rating dei tetti FV

Il rischio d’incendio relativo ad edifici dotati di impianti fotovoltaici viene percepito come non trascurabile, a seguito di diversi eventi di tal tipo che si sono verificati negli anni trascorsi. Allo scopo di ridurre tale rischio, anche la normativa tecnica è chiamata a contribuire e il programma di ricerca RSE, qui trattato, si pone in tale solco, essendo focalizzato sullo sviluppo e validazione di protocolli di prova per la valutazione del comportamento all’incendio dei tetti fotovoltaici. Ciò, in particolare, anche in previsione di un futuro nel quale la presenza della fonte fotovoltaica sia ancor più diffusa e rilevante anche sulla gestione della domanda energetica.

Il numero di incendi che hanno coinvolto impianti fotovoltaici (FV) installati su edifici ha assunto negli anni un’entità non trascurabile. Tali eventi, molte volte, hanno visto l’impianto fotovoltaico in veste di vittima dell’incendio ed altre volte quale origine, mentre in diversi casi la causa scatenante non è stata accertata in modo univoco.

I suddetti trascorsi hanno attivato un processo il quale è teso principalmente a sviluppare una regolamentazione (tecnica e di Legge) finalizzata a minimizzare il rischio d’incendio relativo agli accoppiamenti dell’impianto fotovoltaico con l’edificio. Tale processo vede, ovviamente, la partecipazione di diversi attori (Autorità di controllo, Enti di normazione, produttori di moduli fotovoltaici, ecc.). Ciò, in particolare, anche in previsione di un futuro nel quale la presenza della fonte fotovoltaica sia ancor più diffusa e rilevante anche sulla gestione della domanda energetica.

Il presente programma di ricerca si inserisce in tale filone e, precisamente, l’attività svolta negli anni precedenti è stata essenzialmente relativa a: studi relativi al rischio d’incendio presentato dai sistemi fotovoltaici (eventi accaduti, possibili cause, ecc.); analisi dei provvedimenti di legge e della normativa tecnica del settore tesa ad individuare le criticità e carenze presenti negli attuali standard; sviluppo di varianti di alcuni fra gli attuali protocolli di prova, al fine di consentire una migliore valutazione delle caratteristiche di comportamento all’incendio dei moduli FV anche in accoppiamento con le coperture degli edifici, rispetto a quanto ad oggi possibile.

Nell’anno di ricerca oggetto dell’attuale rapporto, le attività svolte sono state finalizzate a validare alcuni dei protocolli di prova sviluppati precedentemente su alcuni campioni di tetto FV aventi caratteristiche diverse rispetto a quelli già testati (alcuni di tipo vetro/vetro). Si ricorda che i protocolli utilizzati sono stati approntati nel corso del lavoro di ricerca a partire da quanto contenuto nell’ultimo documento pubblicato sul tema in UE (CENELEC TR 50670:2016 “External fire exposure to roofs in combination with photovoltaic (PV) arrays – Test method(s)”), allo sviluppo del quale si è contribuito e che contiene esclusivamente protocolli di prova relativi al solo modulo ed, inoltre, senza alcun criterio di classificazione.

I nuovi protocolli sviluppati prevedono l’impiego di campioni montati all’interno di una camera prove già utilizzata nell’ambito dell’attuale normativa europea prodotti da costruzione e consentono la classificazione del comportamento all’incendio del pacchetto modulo FV + copertura, attualmente non presente nella normativa pubblicata a livello europeo. I nuovi protocolli sono attualmente in discussione presso il CENELEC TC82 “Solar photovoltaic energy systems” e il CEI TC82 “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare” al fine di un eventuale inserimento in un documento tecnico (e.g. TR).

Ulteriori sviluppi potrebbero essere focalizzati invece che sulle coperture degli edifici (tetti FV), sulle facciate dei medesimi (facciate FV).

Progetti

Commenti