Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

4.2.5-Analisi e valutazione dell’impiego della comunicazione PLC in banda Cenelec 3-95kHz per il controllo

rapporti - Deliverable

4.2.5-Analisi e valutazione dell’impiego della comunicazione PLC in banda Cenelec 3-95kHz per il controllo

Obiettivo della attività è indagare sulla possibilità di realizzare sistemi di comunicazione powerline a supporto della generazione distribuita che siano basati su scelte sistemistiche e componentistica che ottimizzi il rapporto prezzo/prestazioni. L’identificazione dei requisiti di comunicazione che è stata operata nell’ambito della definizione dei requisiti del sistema di controllo di una rete BT con presenza di generazione distribuita ha evidenziato che è possibile ed opportuno adottare una architettura di controllo distribuito dotando le singole unità di generazione di un elevato grado di autonomia sia per quanto riguarda le protezioni che la loro capacità di contribuire alla stabilità della rete, riducendo di conseguenza lo scambio informativo all’essenziale che consenta, a livello centralizzato, di mantenere aggiornato lo stato della rete nel suo complesso ed attuare le azioni di “dispacciamento”. In ambito Europeo la normativa per le comunicazioni PLC su reti MT e BT è quella a cui si fa riferimento quando si parla di “Banda CENELEC”. In questo ambito ricadono gli sviluppi legati ad esempio alle reti domotiche all’interno delle abitazioni e la comunicazione utilizzata per la telegestione dei contatori. Il motivo principale che porta a prendere in considerazione questo ambito risiede nella disponibilità di componenti e sistemi, sviluppati principalmente per le applicazioni richiamate, ben collaudati e con costi molto contenuti. Le prestazioni oggi disponibili, facendo riferimento alle applicazioni richiamate, sono tuttavia piuttosto limitate (1200 – 2400 bps) mentre l’impiego di tecniche di elaborazione numerica realizzate a software su DSP di media potenza o su FPGA consentono di considerare raggiungibile l’obiettivo di una comunicazione PLC in banda CENELEC di 64000 bps, pur mantenendo molto contenuti i costi. L’obiettivo della attività è consistito quindi nel valutare quali tecniche di codifica possono ad oggi promettere prestazioni elevate a costi contenuti nella banda regolata dalle normative europee. Si è infine effettuata una ricerca sul mercato di componenti hardware e software che possono consentire l’attivazione di una sperimentazione nell’ambito della rete GENDIS della comunicazione PLC con le caratteristiche richiamate. Ulteriore attività ha riguardato la caratterizzazione della rete GENDIS in termini di rumore nella banda fino a 200 kHz. E’ questo un elemento fondamentale per valutare le prestazioni che saranno poi ottenibili sulla rete reale.

Progetti

Commenti