Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Rapporto di Sintesi

Progetto “Sviluppi del mercato liberalizzato dell’energia elettrica in Italia e sua integrazione nel mercato elettrico europeo” – Attività 2005

rapporti - Rapporto di Sintesi

Progetto “Sviluppi del mercato liberalizzato dell’energia elettrica in Italia e sua integrazione nel mercato elettrico europeo” – Attività 2005

Il progetto EXTRA si è posto i seguenti due obiettivi principali: • sviluppare metodologie e strumenti per la gestione del rischio e l’analisi del mercato elettrico italiano, finalizzati a prevederne il comportamento futuro e ad individuarne eventuali criticità; • studiare l’applicazione di regole e modelli finalizzati a favorire l’efficienza e ad affrontare eventuali criticità del mercato elettrico italiano, anche nell’ottica della sua integrazione in un più ampio mercato europeo, consentendo il superamento di distorsioni presenti o potenziali che si riflettano in un maggior costo dell’energia per il consumatore. Relativamente al primo obiettivo, i risultati di maggior rilievo ottenuti riguardano: • la definizione e l’applicazione di una metodologia per la determinazione della distribuzione di probabilità del prezzo dell’energia elettrica in funzione della distribuzione di probabilità dei fattori che lo influenzano, sulla cui base si sono sperimentate tecniche di gestione di portafoglio nell’ambito di un sistema di risk management fisico-finanziario; • la creazione e la validazione di una base di dati meteorologici utilizzando la quale sono state definite ed applicate metodologie statistiche per valutare la probabilità di accadimento di eventi meteo estremi di particolare interesse per il mercato elettrico, in quanto aventi impatto sul fabbisogno e sulla produzione idroelettrica; • la determinazione di correlazioni tra temperatura / indice di calore / luminosità atmosferica e fabbisogno elettrico su diverse aree geografiche nazionali e la messa a punto di una metodologia per la previsione a lungo termine dell’impatto delle temperature sul fabbisogno elettrico, basata sull’utilizzo di modelli climatici; • la definizione e l’applicazione di metodologie euristiche / analitiche, statistiche e fuzzy per la previsione a breve termine dei prezzi dell’energia elettrica; • la specifica, lo sviluppo ed il test di due simulatori del mercato elettrico su orizzonti temporali di lungo termine, basati su differenti approcci (System Dynamics e Teoria dei Giochi). Relativamente invece al secondo obiettivo, i risultati di maggior rilievo ottenuti riguardano: • la definizione e la verifica mediante simulazione su orizzonti temporali di lungo termine di metodologie per garantire l’adeguatezza della capacità di generazione installata, al fine di soddisfare il fabbisogno elettrico con adeguati margini di sicurezza;

• la valutazione, sia qualitativa che quantitativa, dell’impatto dei differenti “segnali locazionali” di breve e di medio-lungo termine nei principali mercati elettrici liberalizzati, al fine di trarne indicazioni utili ad assicurare un efficiente utilizzo del sistema elettrico ed un suo armonico sviluppo; • l’analisi critica di diverse metodologie utilizzabili per la definizione delle tariffe volte a remunerare le attività regolate di trasmissione, distribuzione e vendita di energia al mercato vincolato, al fine di individuare i criteri principali a cui esse dovrebbero conformarsi per perseguire efficacemente gli obiettivi di efficienza, equità, non discriminatorietà e sicurezza, necessari ad un corretto funzionamento e sviluppo dell’intero sistema elettrico • la definizione, l’applicazione ed il confronto di diverse metodologie di calcolo dei coefficienti di perdita per l’allocazione dei relativi oneri in un contesto di Borsa Elettrica; • l’analisi del problema dell’esercizio del potere di mercato correlato alla disponibilità di diritti di trasmissione nel mercato italiano, effettuata utilizzando diversi strumenti di simulazione, al fine di modellare come la possibilità di acquisire diritti di trasmissione (eventualmente definendone la quantità ottima) induca un produttore a modificare i suoi profili di offerta con l’obiettivo di massimizzare i profitti; • un’analisi delle risorse disponibili, dei metodi e degli strumenti applicabili per la flessibilizzazione della domanda di energia elettrica, insieme con adeguate raccomandazioni operative per l’implementazione nel mercato italiano di piani di modulazione della domanda e con valutazioni dell’impatto economico realizzate mediante opportune simulazioni; • un’analisi, sviluppo ed applicazione di metodologie per l’allocazione dei costi di trasmissione derivanti dall’utilizzo della rete in generale e dagli scambi transfrontalieri di energia elettrica in particolare, nel contesto del processo di integrazione del mercato elettrico italiano nell’Internal Electricity Market (IEM) europeo; • un’analisi critica di dettaglio dello Standard Market Design della Federal Energy Regulatory Commission (FERC) statunitense, finalizzata a valutarne l’applicabilità al mercato elettrico italiano, nel contesto della sua integrazione nell’Internal Electricity Market europeo; • l’estensione di un simulatore del mercato elettrico su un orizzonte temporale di medio termine per lo studio dell’impatto del trading di emissioni di CO 2 conseguente all’applicazione del protocollo di Kyoto. È stata inoltre portata avanti una significativa attività di diffusione dei risultati dell’attività di ricerca svolta mediante svariati articoli pubblicati su riviste e presentati a congressi, sia in Italia che all’estero, nonché attraverso presentazioni specifiche effettuate a convegni e seminari o direttamente a soggetti potenzialmente interessati, quali AEEG, GRTN ed AIGET. In tale contesto, particolare rilievo hanno assunto: • un convegno tenuto presso il CESI il 22 Marzo 2005, dal titolo “Gli strumenti di simulazione del mercato elettrico liberalizzato”, in cui sono stati presentati ad un pubblico di oltre un centinaio di operatori del settore elettrico i simulatori di mercato a lungo termine sviluppati; tali simulatori sono

inoltre stati resi disponibili, insieme con la relativa documentazione e dati di input di esempio, sul sito web della Ricerca di Sistema (www.ricercadisistema.it); a ulteriore testimonianza dell’interesse suscitato, il relativo articolo “A game theory simulator for assessing the performances of competitive electricity markets”, presentato al Power Tech 2005 di San Pietroburgo, è stato premiato per la qualità dei contenuti e raccomandato dal comitato organizzatore per la pubblicazione sulle IEEE PES Transactions; • il coordinamento di un gruppo di lavoro, composto da diversi portatori di interessi (produttori, traders, distributori, consumatori, università, ecc.), che, nell’ambito dell’AEIT, si è riunito più volte per esprimere pareri tecnici su documenti regolatori del mercato elettrico posti in consultazione da parte dell’AEEG, del GME e del GRTN; • il fattivo contributo fornito alle attività del Forum Energia RESCOM, organizzato dalla Fondazione Politecnico di Milano, attivo sul tema “L’affidabilità della fornitura di energia elettrica in un sistema economico aperto alla competizione: il caso italiano”; • il trasferimento all’AEEG di alcuni strumenti di simulazione del mercato elettrico, necessari in particolare all’attività svolta dalla Direzione Strategie, Studi e Documentazione.

Progetti

Commenti