Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Il linguaggio naturale controllato nella specifica dei sistemi di automazione

rapporti - Deliverable

Il linguaggio naturale controllato nella specifica dei sistemi di automazione

Questo documento contiene la descrizione di una forma di Linguaggio Naturale Controllato esplicitamente progettato come strumento per scrivere specifiche di requisiti di sistemi di automazione nel settore elettrico in modo informale, per quanto controllato. La necessità di ricorrere a una forma di Linguaggio Naturale Controllato è originariamente emersa in un progetto di ricerca (condotto nel 1998) finalizzato all’implementazione di uno strumento automatico per la deformalizzazione in linguaggio naturale di specifiche scritte in TRIO 1 . La generazione di deformalizzazioni corrette e stilisticamente adeguate è, infatti, risultata più semplice assumendo che i commenti introdotti nella specifica formale fossero scritti in una forma semplificata (e controllata) di linguaggio naturale. Sulla base dei risultati conseguiti in quel progetto di ricerca, si è ritenuto opportuno sperimentare la possibilità di rendere sistematico il ricorso al Linguaggio Naturale Controllato, non più solo come linguaggio con cui scrivere commenti all’interno di specifiche TRIO, ma come linguaggio in cui scrivere, in modo semplificato, controllato e strutturato, documenti informali di specifica che potessero poi essere trasformati, in modo automatico, in specifiche TRIO. Da questo punto di vista, sono svariati gli aspetti che il Linguaggio Naturale Controllato deve catturare: • deve trattarsi di un linguaggio abbastanza semplice da poter essere usato anche da un utente privo di particolari competenze linguistiche • deve essere abbastanza espressivo da permettere di formulare tutti i requisiti richiesti • deve essere descritto in modo tanto preciso da supportare l’implementazione di una grammatica formale e di un parser • non deve essere troppo espressivo da rendere eccessivamente complessa l’elaborazione automatica Il presente documento descrive una forma di Linguaggio Naturale Controllato progettato tenendo conto di tutti questi vincoli. Tenendo conto che si tratta comunque di un risultato preliminare, la particolare definizione di Linguaggio Naturale Controllato presentata in questo documento risponde a una duplice esigenza. Da una parte si è dovuto presentare il linguaggio con un formato (quello di un manuale con regole formulate esplicitamente e accompagnate da esempi) che potesse permetterne un uso immediato da parte 1 TRIO è un linguaggio formale per la specifica dei requisiti dei sistemi di automazione sviluppato dall’ENEL ricerca in diversi progetti interni e cooperativi che hanno coinvolto in particolare il CISE e il Politecnico di Milano e ora dal CESI.

di utenti non specialisti al fine di verificarne l’effettiva applicabilità nel processo di specifica dei requisiti. Dall’altra parte, si è dovuto ridurre al minimo la parte relativa alle analisi che supportano il ricorso alle particolari regole formulate, in quanto il presente documento deve anche costituire una “specifica tecnica” per l’implementazione della grammatica formale per il Linguaggio naturale Controllato e di altri strumenti automatici che ne supportano l’apprendimento e l’uso.

Commenti