Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Tecnologie innovative di denitrificazione: ottimizzazione di catalizzatori a base di V2O5/TiO2 e MoO3/SiO2 per l’ossidazione catalitica selettiva (SCO) della NH3, dei catalizzatori Mn/TiO2 per SCR a bassa temperatura e valutazione delle…

rapporti - Deliverable

Tecnologie innovative di denitrificazione: ottimizzazione di catalizzatori a base di V2O5/TiO2 e MoO3/SiO2 per l’ossidazione catalitica selettiva (SCO) della NH3, dei catalizzatori Mn/TiO2 per SCR a bassa temperatura e valutazione delle…

Il sottoprogetto “EMICO–CONTENIMENTO DELLE EMISSIONI” inserito nel progetto di Ricerca di Sistema “SOSTE-SVILUPPO SOSTENIBILE” mira nel suo complesso a fornire al sistema elettrico italiano nazionale elementi concreti per una politica ottimale di controllo delle emissioni dagli impianti di generazione per combustione. In tale contesto una attività di rilievo è indirizzata alla individuazione e valutazione di materiali catalitici innovativi che permettano di sviluppare tecnologie di abbattimento degli inquinanti più efficienti e maggiormente ecocompatibili. Con particolare riferimento agli NO x , uno degli obiettivi che ci si propone di raggiungere è la definizione e dimostrazione di un insieme di nuove tecnologie catalitiche, tese a migliorare la compatibilità ambientale dei sistemi DeNOx basati sul processo NH 3 -SCR (Riduzione Catalitica Selettiva con ammoniaca) e nello stesso tempo capaci di ridurne i costi di esercizio; tra queste rivestono particolare interesse: il processo SCR a bassa temperatura e l’abbattimento dell’ammoniaca rilasciata dagli impianti SCR. Nel presente rapporto verrà relazionato sulla prosecuzione dell’attività sperimentale avviata nel 2000 che aveva fornito risultati incoraggianti sia riguardo allo sviluppo di catalizzatori capaci di operare a bassa temperatura nel processo SCR con NH 3 , sia riguardo alla messa a punto di catalizzatori attivi nell’ossidazione catalitica selettiva (SCO) di NH 3 . In particolare, nel corso del primo semestre del 2001, si è cercato di verificare: �¾ la possibilità di abbassare ulteriormente l’attuale temperatura ottimale di impiego del sistema Mn/TiO 2 (sviluppato in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Genova), accertata al momento essere intorno ai 180 °C; �¾ la possibilità di migliorare le prestazioni dei catalizzatori basati sui sistemi TiO 2 /V 2 O 5 /K e SiO 2 /MoO 3 , dimostratisi attivi nella SCO di NH 3 , modificando la loro composizione chimica attraverso la variazione della percentuale di fase attiva. Infine, l’ultima parte del rapporto è stata dedicata alla individuazione di tecniche di sintesi di catalizzatori a base di zeoliti di potenziale impiego nella riduzione catalitica selettiva degli NO x con metano. Le attività sulle sopra citate tematiche proseguiranno per tutto il 2001 e si concluderanno a fine anno con l’emissione di rapporti disgiunti e specifici riguardanti rispettivamente : �¾ catalizzatori in forma di monoliti per SCR a bassa temperatura e SCO di NH 3 ; caratterizzazione e misure di attività catalitica su catalizzatori zeolitici per SCR con idrocarburi.

Progetti

Commenti