Cerca nel sito per parola chiave

News - Notizie

Kick-off del progetto pilota di aggregazione delle ricariche di veicoli elettrici secondo il modello “CIR-RO”

News - Notizie

Kick-off del progetto pilota di aggregazione delle ricariche di veicoli elettrici secondo il modello “CIR-RO”

L’impegno RSE per lo sviluppo delle smart grid.

 

Il 16 gennaio RSE, in qualità di coordinatore, ha organizzato il kick-off meeting del progetto pilota di aggregazione delle ricariche di veicoli elettrici secondo il modello “CIR-RO” (Controllore di Infrastruttura di Ricarica – Remote Operator), che prevede lo sviluppo di sistemi di ricarica smart e integrati con i nuovi contatori Open Meter 2.0, realizzando così un tassello fondamentale nello sviluppo delle smart grid nel nostro Paese. I sistemi di ricarica in sviluppo sono smart sia nei confronti degli utenti finali, a cui garantiscono un’ottima gestione della ricarica in coordinazione con gli altri carichi domestici, senza mai fare “scattare” il contatore, sia nei confronti della rete rendendo possibile l’uso dell’auto elettrica come risorsa preziosa per l’erogazione dei servizi di bilanciamento della rete.

 

Insieme ai tredici partner che hanno risposto alla manifestazione di interesse, RSE guiderà il primo progetto di aggregazione di punti di ricarica privati per EV completamente conforme a quanto prescritto nell’Allegato X della norma CEI 0-21 e alla relativa PAS 57-127.

 

Con l’obiettivo di realizzare, sperimentare e valutare quanto previsto dalla norma, RSE svilupperà la piattaforma di comunicazione XMPP, verificando e implementando tutti i requisiti di sicurezza informatica e di scalabilità che, nel prossimo futuro, permetteranno l’aggregazione di milioni di veicoli elettrici che ricaricano in ambito privato sul territorio nazionale. Tra i partner coinvolti ci sono costruttori di Infrastrutture di Ricarica e di CIR, che svilupperanno i primi prodotti aderenti alle nuove normative e che verranno successivamente commercializzati. Completano la compagine alcuni Remote Operators che, per tramite della piattaforma messa a disposizione da RSE, svilupperanno progetti di aggregazione delle ricariche all’interno di Unità Virtuali Abilitate Miste (UVAM) o di Comunità Energetiche Rinnovabili (CER).

 

Ruolo di RSE

RSE come coordinatore del progetto, ha definito le tempistiche, con l’obiettivo di concludere i lavori entro la fine del corrente anno. Nei prossimi mesi RSE si impegna a sviluppare il primo prototipo di infrastruttura di comunicazione XMPP conforme a quanto previsto dalla norma e a dare assistenza a costruttori di Infrastrutture di Ricarica dotate di CIR e ai Remote Operators che desiderano sviluppare le interfacce di comunicazione verso di essa. Congiuntamente con tutti i partecipanti al progetto, verranno definiti i test di conformità che successivamente saranno proposti come parte integrante della norma.

 

Partecipanti all’iniziativa

I tredici soggetti che hanno deciso di lanciarsi nello sviluppo di prodotti innovativi applicati alla mobilità elettrica sono Alfen, BTicino, EnelX, GardaUno, GMT spa, MAC, Maps Group, EV Plus, Maps Group, S&H, SCAME, SINAPSI, Università degli Studi di Padova.