Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Memoria

A flexibility model supporting sector coupling for energy transition

pubblicazioni - Memoria

A flexibility model supporting sector coupling for energy transition

L’articolo propone un modello di flessibilità adatto a sistemi multi-energia. I sistemi multienergetici appartengono alla generazione distribuita, consentono l’accoppiamento di settori, come elettricità-gas-calore-raffrescamento ecc., e possono supportare il sistema elettrico con la fornitura di servizi accessori. La flessibilità sostiene l’accoppiamento settoriale aumentando l’importazione della produzione eccedentaria (rinnovabile) evitando la riduzione e l’esportazione in caso di deficit di produzione (rinnovabile).

Il modello di flessibilità proposto nell’articolo è dotato di un algoritmo tecno-economico, codificato da Mixed-Integer Linear Programming, per la co-optimizzazione della partecipazione a più mercati. Generalmente la flessibilità è veicolata attraverso i mercati dell’energia e del bilanciamento. Il caso della flessibilità fornita dai servizi accessori è approfondito in questo lavoro.

 

Il modello è simulato da un impianto di teleriscaldamento reale, operante nell’area est di Milano (Italia) e partecipante al mercato del bilanciamento. I risultati mostrano le barriere poste dall’attuale regolamentazione e dalle regole di mercato nell’accettare flessibilità dai MES. Tuttavia, la buona notizia è la notevole quantità di flessibilità disponibile dall’ampia gamma di sistemi multi-energia. Questa potenzialità rappresenta un fattore abilitante per la penetrazione dell’enorme quota di generazione rinnovabile prevista nei prossimi anni.

Progetti

Commenti