Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo ISI

Future projections of wet snow frequency and wet snow load on overhead high voltage conductors over Italy

pubblicazioni - Articolo ISI

Future projections of wet snow frequency and wet snow load on overhead high voltage conductors over Italy

I manicotti di neve bagnata sulle linee elettriche aeree possono danneggiare le infrastrutture e causare black-out. È stato sviluppato il modello di accrescimento CLIWAC e sono stati definiti gli indici WSLD e WSLF per caratterizzare gli eventi nel corso del XXI secolo, a più livelli di intensità.

I manicotti di neve umida (wet snow) sulle linee elettriche aeree rappresentano un grave pericolo per le infrastrutture perché possono causare gravi guasti. Sono state elaborate proiezioni climatiche fino al 2100, con risoluzione 4km della frequenza di wet snow (WSF) e relativi carichi (WSL) sulle linee di alta tensione. Inoltre, è stata calcolata la loro probabilità di occorrenza a diversi livelli di intensità attraverso l’Extreme Value Analysis (EVA) e gli indici WSLD e WSLF definiti a tale scopo.

 

Sulla base del modello di accrescimento di manicotto di Makkonen, che usa dati meteo orari, è stato sviluppato il modello CLIWAC per scopi climatici, applicato ai dati giornalieri dei modelli Euro-CORDEX in configurazione RCP8.5 e RCP4.5. Gli scenari WSF e WSL indicano che gli eventi diminuiranno tranne che alle quote elevate. WSLD e WSLF indicano variazioni di WSL coerenti con l’EVA, col vantaggio di dedurne l’evoluzione superando il concetto di tempo di ritorno obsoleto in condizioni di instabilità climatica.

Progetti

Commenti