Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Memoria

La fattibilità dello stoccaggio geologico della CO2 negli acquiferi salini profondi nell’onshore e offshore italiano

pubblicazioni - Memoria

La fattibilità dello stoccaggio geologico della CO2 negli acquiferi salini profondi nell’onshore e offshore italiano

Le tecnologie CCS-Carbon Capture and Storage rappresentano una delle tecnologie ponte per contrastare il riscaldamento globale. Lo stoccaggio della CO2 in Italia ein condizioni supercritiche, è risultato fattibile in serbatoi geologici mineralizzati ad acqua salata sia onshore che offshore. Le analisi sono state eseguite utilizzando le raffinate tecniche di simulazione numerica fluidodinamica sviluppate da RSE.

Le tecnologie CCS-Carbon Capture and Storage, unitamente al risparmio energetico e alle energie rinnovabili, sono ritenute uno dei mezzi più efficaci per contrastare il riscaldamento globale e limitare le emissione dei gas serra e in particolare della CO2. La ricerca ha affrontato le problematiche riguardanti il CO2 Geological Storage in Italia sfruttando le metodologie di analisi e modellazione numerica sviluppate nell’ambito del Fondo per la Ricerca di Sistema Elettrico (DM 19 marzo 2009 GU n.117/2009). L’obiettivo è stato di verificare la fattibilità dello stoccaggio della CO2 in condizioni supercritiche in serbatoi mineralizzati ad acqua salata e con profondità superiore agli 800-1000 metri. L’analisi di circa 2000 profili di pozzo depositati presso l’Ufficio Nazionale Minerario Idrocarburi e Georisorse del Ministero dello Sviluppo Economico e relativi ai titoli minerari cessati, ha consentito di individuare alcuni dei sistemi roccia di copertura – serbatoi più idonei. Per particolari aree con la disponibilità di linee sismiche a riflessione, sono stati eseguiti studi più dettagliati ed è stata valutata la fattibilità del processo di stoccaggio a breve, medio e lungo termine con volumetrie comparabili ad esempio a quelle del progetto ENEL – Porto Tolle che prevede l’iniezione di 1 milione di tonnellate di CO2 all’anno per 30 anni.

Progetti

Commenti