Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Installazione in rete live e test sul campo del primo limitatore di corrente di guasto superconduttore italiano

pubblicazioni - Articolo

Installazione in rete live e test sul campo del primo limitatore di corrente di guasto superconduttore italiano

Questo articolo descrive i risultati della sperimentazione in campo svolta presso la sottostazione A2A di S. Dionigi situata nella zona di Milano. Durante la sperimentazione in campo, molti dati sono stati registrati ed elaborati per studiare il comportamento del dispositivo SFCL nelle reali condizioni di rete. Sono inoltre anticipate ulteriori informazioni sulla futura evoluzione del progetto R&D italiano e sull’uso di una seconda unità SFCL (9 kV/15.6 MVA) come protezione di quattro differenti feeder di alimentazione nella stessa cabina A2A nella zona di Milano.

Dal 2009 Ricerca sul Sistema Energetico S.p.A. (RSE) è stata coinvolta nello sviluppo di un limitatore di corrente superconduttivo (in inglese Superconductive Fault Current Limiter – SFCL) di tipo resistivo per media tensione da installare nella rete di distribuzione di A2A Reti Elettriche S.p.A. (A2A) nella zona di Milano. Il progetto è iniziato con le attività di simulazione, progettazione e qualificazione in laboratorio di un dispositivo monofase; questo primo passo ha aperto la strada per lo sviluppo, il test e l’installazione in campo del prototipo trifase finale. Il risultato di questa attività di ricerca è un dispositivo SFCL resistivo 9 kV/3.4 MVA, basato su nastri BSCCO di prima generazione (1G), oggi installato in modo permanente a protezione di un singolo feeder. Questo dispositivo è il primo SFCL installato con successo in Italia. In questo lavoro sono descritte le attività di installazione del dispositivo trifase e di sperimentazione in campo. Sono inoltre anticipate ulteriori informazioni sulla futura evoluzione del progetto R&D italiano e sull’uso di una seconda unità SFCL (9 kV/15.6 MVA) come protezione posta a monte di quattro differenti feeder nella stessa cabina A2A nella zona di Milano.

Progetti

Commenti