Cerca nel sito per parola chiave

pubblicazioni - Articolo

Per il biometano una spinta in più dalla ricerca

pubblicazioni - Articolo

Per il biometano una spinta in più dalla ricerca

Vantaggi e svantaggi delle principali tecnologie di upgrading disponibili sul mercato per la produzione di biometano da biogas sono stati confrontati nella prima parte di questo articolo, pubblicata su Nuova Energia, 6-2106. Questo articolo si concentra su un processo innovativo di upgrading sviluppato e brevettato da RSE, basato su sorbenti solidi, e sulle lacune nel quadro regolatorio e normativo che ancora ostacolano la diffusione del biometano in Italia.

Diversi processi di upgrading commerciali sono disponibili per la produzione di biometano da biogas, come il lavaggio con acqua o con solventi organici, la PSA e le membrane. Non vi sono tecnologie di upgrading realmente dominanti e le soluzioni tecnologiche più idonee vanno ricercate di volta in volta in base alle caratteristiche del biogas da trattare e del biometano che si vuole ottenere, oltre ovviamente alla taglia dell’impianto. Vantaggi e svantaggi delle principali tecnologie di upgrading disponibili sul mercato sono stati confrontati nella prima parte di questo articolo, pubblicata su Nuova Energia, 6-2106.

Attività di ricerca e sviluppo sulla produzione di biometano sono tuttora in corso e questo articolo si concentra su un processo innovativo sviluppato e brevettato da RSE. E’ un processo basato su sorbenti solidi con ammine e presenta interessanti prospettive per la riduzione dei costi di produzione, grazie a una minor richiesta energetica e alla semplicità di esercizio. Alcune barriere alla diffusione del biometano sono tuttora dovute a lacune nel quadro regolatorio e normativo, come illustrato nella parte conclusiva dell’articolo. Le norme tecniche sulla qualità del biometano sono in fase di completamento e in tempi relativamente brevi anche questi ostacoli dovrebbero essere rimossi.

Progetti

Commenti