Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

1.5.2.4b-Messa a punto della strumentazione per tecniche LIBS per la misura di particolato nanometrico con test su fiamme di laboratorio

rapporti - Deliverable

1.5.2.4b-Messa a punto della strumentazione per tecniche LIBS per la misura di particolato nanometrico con test su fiamme di laboratorio

Nell’ambito del Task 1.5.2 del WP GASEMIS del sottoprogetto GAS, dedicato allo studio dei meccanismi di formazione di particolato e microinquinanti nella combustione di gas naturale e alla messa a punto delle relative tecniche di misura, nella milestone 1.5.2.4 nella prima parte dell’attività è stata individuata come molto promettente la tecnica LII (laser induced incandescence) per la rivelazione di immagini di distribuzione spaziale. Per questo è stata approvata una variante che prevedeva l’approfondimento di questa tematica con la messa a punto di una strumentazione in grado di fare misure su fiamme di laboratorio e possibilmente anche in situazioni simili a quelle reali. L’attività sperimentale è stata affidata ai laboratori ENEL, perché dotati delle attrezzature specifiche necessarie. Nel primo rapporto intermedio di questa milestone sono stati descritti i principi fisici e le prove di fattibilità dell’uso delle tecniche laser per la misura di particolato nanometrico. Nel secondo rapporto intermedio sono stati descritti la messa a punto della strumentazione con tecniche laser per la misura di particolato nanometrico e una serie di prove preliminari effettuate su fiamme di laboratorio. In questo rapporto viene descritta l’attività svolta a completamento della milestone, che ha compreso due fasi: nella prima le misure su un bruciatore pilota alimentato ad etilene hanno mostrato la validità delle tecniche in una situazione in cui si ha formazione significativa di particolato; nella seconda fase le tecniche di misura più efficienti sono state trasferite su un sistema a scala maggiore, precisamente sul sistema TAO e sono state applicate ad un bruciatore utilizzato in passato su macchine Ansaldo –Siemens V94.3A.. Quest’ultima sperimentazione ha mostrato che con le tecniche oggi disponibili non si è in grado di documentare in modo certo la produzione di particolato fine in fiamme a gas naturale molto turbolente. I risultati ottenuti sono descritti nel documento in Allegato 1.

Progetti

Commenti