Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Caratterizzazione della risposta di una rete reale di distribuzione a fronte di eventi naturali estremi mediante indicatori di rischio e resilienza

Tag correlate

#Rete elettrica #Sicurezza

rapporti - Deliverable

Caratterizzazione della risposta di una rete reale di distribuzione a fronte di eventi naturali estremi mediante indicatori di rischio e resilienza

Il rapporto presenta gli ultimi sviluppi della piattaforma per valutare la resilienza delle reti di distribuzione a eventi naturali estremi, con particolare attenzione alla modellazione dettagliata delle vulnerabilità dei componenti e delle contromisure nel caso della minaccia “neve umida”. I risultati dell”applicazione del tool su una rete di distribuzione realistica dimostrano la flessibilità di modellazione.dello strumento e la sua efficacia nel quantificare i vantaggi delle contromisure per il miglioramentodella resilienza.

Gli eventi meteorologici estremi stanno diventando sempre più frequenti e hanno effetti significativi in termini di danni all’infrastruttura e mancata fornitura di energia agli utenti, sia nelle reti di trasmissione sia in quelle di distribuzione. Gli operatori di queste reti richiedono strumenti in grado di prevedere i disturbi sui loro sistemi sulla base delle previsioni meteorologiche ma anche di quantificare i potenziali benefici derivanti da contromisure come il reconductoring delle linee o nuove procedure di esercizio.

Il presente rapporto descrive le attività volte alla realizzazione ed alla verifica di uno strumento sviluppato da RSE per valutare la resilienza delle reti di distribuzione.

In particolare, la libreria dei modelli dello strumento è arricchita con nuove tipologie di condutture usate nelle reti MT: in particolare, il formato aggiornato dei dati di input consente una caratterizzazione più spinta e flessibile delle linee, specificando anche il tipo di materiale (rame o alluminio) per i conduttori, la loro sezione e posa.

Inoltre, l’algoritmo per selezionare i componenti critici è stato aggiornato, tenendo conto del numero potenzialmente molto elevato di linee critiche interessate da un evento naturale estremo in una rete MT. Un altro risultato importante consiste nell’aggiornamento del simulatore degli scatti in cascata all’interno dello strumento, per tenere conto delle peculiarità nel funzionamento delle reti di distribuzione in condizioni normali e di emergenza (ad es. divieto di isola intenzionale, nessuna regolazione obbligatoria della frequenza primaria per generatori di piccola taglia, chiusura delle contro-alimentazioni in caso di guasto sui feeder).

La modellazione dettagliata di molti tipi di linee MT permette una rappresentazione delle reti di distribuzione realistiche: a questo scopo, le simulazioni nel presente rapporto sono eseguite sul modello di una rete integrata di distribuzione e trasmissione che include sia due feeder MT appartenenti ad una rete di distribuzione reale (la rete Deval in Valle d’Aosta) sia una porzione limitrofa della rete di subtrasmissione AT e di trasmissione AAT. Viene descritta in dettaglio la metodologia sviluppata per costruire il modello della rete a partire da dati disponibili pubblicamente.

La minaccia oggetto dello studio consiste nelle nevicate umide, che sono particolarmente distruttive nelle reti MT: le simulazioni sono eseguite considerando diverse severità della minaccia e l’implementazione di alcune misure di potenziamento della resilienza (ricondizionamento e riconfigurazione ottimale delle contro-alimentazioni). La conseguente analisi di sensitivity consente di quantificare l’efficacia delle suddette misure nel ridurre il rischio di perdita di carico, per diverse severità degli eventi meteorologici.

Progetti

Tag correlate

#Rete elettrica #Sicurezza

Commenti