Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Il dataset di rianalisi meteorologica MERIDA per la ricostruzione delle minacce meteorologiche per il sistema energetico nazionale

Tag correlate

#Rete elettrica #Sicurezza

rapporti - Deliverable

Il dataset di rianalisi meteorologica MERIDA per la ricostruzione delle minacce meteorologiche per il sistema energetico nazionale

Il rapporto descrive l’utilizzo del dataset di rianalisi MERIDA, ora disponibile dal 1990 al 2018 e aggiornabile in modo continuativo per le valutazioni sulla resilienza del sistema elettrico. Si presentano le ricostruzioni di eventi rilevanti per il sistema elettrico con particolare attenzione alle wet-snow e alle alluvioni. L’analisi congiunta dei carichi di manicotto e dei guasti sulla rete di distribuzione ha permesso di migliorare le parametrizzazioni del modello di accrescimento manicotti.

La presente attività ha visto l’ampliamento del dataset MERIDA al periodo 1990-2018. Una copertura temporale di 29 anni permette di effettuare valutazioni di tipo climatico basate sulla tendenza di alcuni eventi meteo a manifestarsi con minor o maggior frequenza sul territorio italiano. La disponibilità di un dataset di rianalisi meteorologica consente agli operatori di rete di ricavare tutte le informazioni necessarie per adottare le opportune soluzioni volte sia all’irrobustimento delle reti, sia alla predisposizione delle misure di mitigazione/intervento necessarie al mantenimento/ripristino del servizio di fornitura dell’energia nelle zone soggette a fenomeni rilevanti e ad alto impatto sul sistema elettrico nazionale. In MERIDA è stata raffinata la definizione delle variabili di temperatura e umidità a diverse profondità nel suolo. Le prestazioni di MERIDA sono state confrontate con altri dataset di rianalisi in fase di realizzazione a livello nazionale nell’ambito del progetto CORINA. Gli output di MERIDA hanno permesso di ricostruire e quantificare alcuni fenomeni meteorologici molto intensi come l’alluvione del Piemonte nel novembre 1994 ed alcuni eventi di wet-snow critici per la rete elettrica.

Nell’ambito del Tavolo sulla Resilienza è stato condotto uno studio preliminare per ricavare le aree a maggior criticità per vento forte sull’Italia. È proseguita proficuamente l’attività di analisi comparativa e verifica dei carichi di manicotto sui conduttori delle linee aeree ricavati con il modello di accrescimento di Makkonen, in corrispondenza dei guasti segnalati dalle utilities elettriche. Tale attività è oggetto di studio di uno specifico Gruppo di Lavoro del CEI CT 11/7 – Verifica delle mappe dei carichi attesi previsti nella Norma CEI EN 50341-2-13 al fine dell’aggiornamento delle mappe medesime – a cui partecipano RSE, e-distribuzione, Terna e CESI. Sono stati messi a punto ulteriori metodi di fitting all’interno della GEV per la stima dei valori attesi di carichi di manicotto su cavi tipici della rete AT e MT e per diversi tempi di ritorno, ai fini dell’aggiornamento della normativa di riferimento. Tali ricostruzioni sono ancora oggetto di studio, condivisione e perfezionamento da parte del GdL istituito dal CEI.

Infine, è stata messa a punto l’architettura del portale MERIDA e si è dato ampio spazio alle azioni di comunicazione e diffusione dei risultati ottenuti in ambito nazionale e internazionale.

Progetti

Tag correlate

#Rete elettrica #Sicurezza

Commenti