Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Sintesi delle attività sulle Smart Grid e il sistema energetico a supporto delle istituzioni in ambito nazionale e internazionale per la promozione della ricerca e innovazione italiana

rapporti - Deliverable

Sintesi delle attività sulle Smart Grid e il sistema energetico a supporto delle istituzioni in ambito nazionale e internazionale per la promozione della ricerca e innovazione italiana

Il documento riporta le attività svolte in ambito Internazionale, Europeo e Nazionale per supportare Istituzioni e Industria nel campo delle Smart Grid, con particolare riferimento all’iniziativa globale Mission Innovation, alle iniziative della Agenzia Internazionale per l’Energia IEA (CERT, EUWP, TCP ISGAN e IEA WIND), alle sinergie con il forum ministeriale internazionale Clean Energy Ministerial CEM, alla European Energy Research Alleance (EERA), e per favorire l’interazione Ricerca-Industria epromuovere temi di Ricerca e Innovazione nel comparto delle Utility.

Il documento riporta le attività svolte nel settore delle Smart Grid nell’ambito di diverse iniziative a livello Internazionale, Europeo e Nazionale.

A livello Internazionale: l’iniziativa globale Mission Innovation – “Accelerating the Clean Energy Revolution”, con particolare riferimento alla Innovation Challenge sulle Smart Grids (IC1); i TCP “Technology Collaboration Programmes” del gruppo Electricity dell’End Use Working Party dell’Agenzia Internazionale per l’energia IEA, tra cui ISGAN – International Smart Grids Action Network, IEA WIND ed il CERT (Committee on Energy Research and Technology) della IEA.

A livello europeo: EERA – European Energy Research Alliance, l’iniziativa sviluppata per coordinare la ricerca energetica per un’Europa a basso livello di emissioni, in particolare il Joint Program Smart Grids (JPSG) e le iniziative della Commissione Europea nell’ambito del SET Plan.

A livello nazionale e regionale: attività a supporto di iniziative per lo sviluppo di interazioni tra mondo della Ricerca e mondo dell’Industria e per la promozione di temi di Ricerca e Innovazione sul territorio. In particolare il Rapporto riassume le principali attività e i risultati ottenuti nei seguenti ambiti: a) Iniziativa Mission Innovation – Innovation Challenge sulle Smart Grids (IC1). La partecipazione attiva in qualità di co-leader della Challenge, insieme a Cina e India, l’organizzazione del 5° deep dive Workshop di IC1 a Vancouver e le attività e azioni sviluppate interagendo con i 21 membri di IC1, la Comunità Europea, Agenzie e Forum operanti a livello internazionale e rappresentanti del settore industriale hanno permesso di dare un importante contributo allo sviluppo di questa iniziativa considerata a livello nazionale come un’opportunità per accelerare gli sforzi pubblici e privati sulla ricerca e l’innovazione nell’energia pulita e nella quale l’Italia è fortemente impegnata.

Partecipando attivamente ad IC1, si è avuto inoltre l’opportunità di testimoniare l’eccellenza italiana nel campo delle reti elettriche innovative e l’importanza della ricerca in questo settore.

b) TCP (Technology Collaboration Programmes) della Agenzia Internazionale per l’Energia IEA, tra cui ISGAN (International Smart Grids Action Network) e IEA WIND, e il comitato di coordinamento IEA Committee on Energy Research and Technology – CERT. Il coordinamento di ISGAN, la partecipazione attiva alle attività dei TCP e il coordinamento del gruppo Electricity nell’End Use Working Party dell’IEA hanno permesso di proseguire nell’attività di condivisione a livello internazionale delle competenze in ambito Smart Grids ed eolico. Si sono anche sviluppate azioni per lavorare in modo sinergico con l’iniziativa Mission Innovation – Innovation Challenge sulle Smart Grids (IC1), quali l’organizzazione del primo Workshop congiunto ISGAN e IC1 tenutosi a Vancouver che ha messo in luce possibili sinergie e argomenti di comune interesse, con particolare riferimento alle tematiche dello Storage a della Flessibilità.

c) CEM (Clean Energy Ministerial), un forum di discussione di alto livello per la promozione della cooperazione volontaria tra le più importanti economie mondiali al fine di incrementare la fornitura di energia sostenibile e l’efficienza energetica a livello globale. L’Italia partecipa ai lavori del CEM fino dalla prima edizione del 2010, sia a livello governativo sia attraverso rappresentanti nazionali del settore industriale e della ricerca. Al suo interno, obiettivo di RSE è fornire un’attività di supporto tecnico – specialistico al Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) e al Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale (MAECI).

d) Alleanza di Ricerca EERA (European Energy Research Alliance). Coordinamento del Joint Program sulle Smart Grids (EERA JP SG). La partecipazione attiva in EERA ha permesso da un lato di mettere in luce il ruolo dell’Italia come regista per lo sviluppo di iniziative di Ricerca nel campo energetico e delle Smart Grid, e dall’altro di confermarne l’armonizzazione della Ricerca svolta in Italia con gli obiettivi comunitari.

e) Promozione di temi di Ricerca e Innovazione nel comparto delle Utility. Ricerca e Innovazione (R&I) rappresentano fondamentale elementi per realizzare la trasformazione che il settore delle Utilities sta attraversando. In questa logica, a partire dal 2016, RSE ha sponsorizzato le tematiche R&I attraverso incontri con le principali Utilities sul territorio e collaborando con la società di consulenza strategica ALTHESYS, partecipando attivamente all’indagine sulle prime 100 Utilities italiane- il Rapporto annuale sulle performance delle principali Utilities italiane curato da Althesys.

Progetti

Commenti