Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Contributi per lo sviluppo di una normativa sullo stoccaggio geologico dell’idrogeno

rapporti - Deliverable

Contributi per lo sviluppo di una normativa sullo stoccaggio geologico dell’idrogeno

Il presente Rapporto fornisce una ricognizione sui principali aspetti normativi di interesse per la tecnologia di accumulo geologico dell’idrogeno, descrivendo la posizione del sistema Nazionale nel contesto globale ed europeo di decarbonizzazione. L’idrogeno può ricoprire un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione al 2050, anche con il supporto di opportuni indirizzi e adeguamenti normativi che ne favoriscano l’integrazione nel sistema energetico.Lo scopo è fornire un primo contributo per l’integrazione delle competenze in materia e per allineare le attività nazionali rispetto al contesto globale/europeo, evidenziando eventuali gap normativi, nell’ottica di un’economia potenzialmente basata sull’utilizzo dell’idrogeno ad ampia scala.

Il sistema energetico si sta ponendo obiettivi assai ambiziosi ma necessari a livello globale, raggiungibili solo attraverso l’integrazione dei vettori e dei sistemi energetici e il ricorso a fonti rinnovabili non programmabili.

Da questa esigenza deriva la necessità di implementare sistemi di accumulo e di trasformazione dell’energia elettrica in altre forme di energia, da poter utilizzare e riconvertire in un’ottica di crescente flessibilità. Molte iniziative e molti studi attualmente in corso sono volti a ridurre le emissioni climalteranti, a realizzare un sistema energetico pulito, efficiente e competitivo.

Mentre è già sperimentata l’immissione di idrogeno direttamente nella rete gas (anche in Italia sebbene in maniera molto limitata), la tecnologia di accumulo geologico dell’idrogeno (H2), si può considerare ancora poco conosciuta.

Al fine di favorire lo sviluppo di questa tecnologia di accumulo, potrebbero essere necessari degli adeguamenti normativi, per consentire a tale tecnologia di poter essere implementata in sicurezza e con regole chiare.

Lo stoccaggio geologico dell’idrogeno potrebbe avere notevoli affinità con lo stoccaggio del gas naturale, che in Italia è ampiamente normato e disciplinato. Tuttavia la trasposizione della normativa non può avvenire tal quale, in quanto il comportamento dell’idrogeno non è assimilabile a quello del gas naturale in sottosuolo (si pensi in particolare agli aspetti legati alla maggior fugacità e all’esplosività).

Quindi, se la normativa in materia di stoccaggio geologico dell’idrogeno potrebbe da un lato ispirarsi a quella del settore gas o ancora a quella che disciplina lo stoccaggio dell’anidride carbonica in sottosuolo, di contro sarà opportuno apportare modifiche e accorgimenti che rendano lo stoccaggio dell’idrogeno sicuro per l’ambiente, la salute e gli impianti.

In questo quadro, il presente rapporto contiene un’analisi della la normativa vigente sul gas idrogeno in Italia, volta ad ottenere riferimenti utili per uno sviluppo dello schema normativo sullo stoccaggio geologico dell’idrogeno.

Progetti

Commenti