Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Esempio di virtualizzazione di servizi agli utenti domestici e valutazioni per l’utilizzo di dati di contatori 2G

rapporti - Deliverable

Esempio di virtualizzazione di servizi agli utenti domestici e valutazioni per l’utilizzo di dati di contatori 2G

Il documento riepiloga la prima fase dell’attività di integrazione delle risorse energetiche ed informative presenti in RSE, al fine di abilitare, da un punto di vista degli scambi informativi, la creazione di una comunità energetica locale. Sono state incluse le misure provenienti dai contatori elettronici di seconda generazione e dai sistemi di multimetering di gas e acqua, l’integrazione della ricarica della flotta elettrica aziendale, e la gestione energetica per l’unità abitativa realizzata come servizio cloud di un operatore.

In questo documento viene descritto il lavoro preparatorio per lo sviluppo di una architettura ICT in grado di gestire una comunità energetica locale, integrando tra loro risorse reali, come il laboratorio PREVO e la flotta di auto elettriche aziendali di RSE, e soggetti simulati, come altre utenze domestiche e i fornitori di servizi.

Si presenteranno quindi le tecnologie e le architetture utilizzate per mettere in comunicazione tra di loro i vari attori coinvolti, e i lavori di adeguamento effettuati sull’infrastruttura esistente.

Dato che la gestione di una comunità energetica passa attraverso la conoscenza dei consumi di ciascun vettore energetico utilizzato da ogni utente, il laboratorio PREVO è stato dotato di un sistema di rilevazione dei consumi di acqua e gas. Per quanto riguarda la potenza elettrica istantanea, è stato invece analizzato il meccanismo a soglie che il misuratore elettronico di seconda generazione usa per inviare le misure delle potenze lette al dispositivo utente, in modo da valutare l’impatto della scelta dei valori di tali soglie sul traffico del canale Chain 2 e sulla risoluzione del profilo di consumo comunicato all’utente.

La necessità di sviluppare un sistema di monitoraggio della ricarica della flotta di autoveicoli aziendali ha creato l’occasione per integrare i veicoli elettrici all’interno della comunità energetica, in modo da costituirne un ulteriore elemento di flessibilità tramite la modulazione del setpoint di ricarica di ogni veicolo. Per fare questo si è quindi deciso di utilizzare la stessa piattaforma software usata per il monitoraggio del laboratorio PREVO. Analogamente, in futuro, verranno connesse alla medesima piattaforma anche le utenze virtuali, in modo da avere un punto di accesso comune a tutte le risorse costituenti la comunità energetica.

La fornitura di servizi – quali ad esempio previsioni di produzione e di consumo, tariffe di acquisto e di vendita dell’elettricità e sistema locale di gestione dell’energia – da parte di soggetti terzi agli utenti costituenti la comunità energetica verrà sviluppata tramite una architettura a microservizi. In questo documento si mostra come una comunicazione basata sullo scambio di messaggi MQTT sia in grado di assolvere a questo compito, sviluppando un primo simulatore utente i cui dati vengono comunicati in tempo reale ad un soggetto terzo con questa modalità.

La simulazione delle utenze virtuali della comunità energetica, sia da un punto di vista degli scambi elettrici che degli scambi informativi, prevede la creazione di una rete informativa virtuale mediante il framework OpenStack presente nel laboratorio IoT & BigData di RSE. Alla rete verranno agganciate delle macchine virtuali, ciascuna dedicata ad un fornitore di servizi, mentre la simulazione delle utenze sfrutterà il meccanismo di virtualizzazione offerto dalla piattaforma Docker.

Commenti