Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Approfondimenti sui benefici e sui costi della conversione di una linea di trasmissione da AC a DC

rapporti - Deliverable

Approfondimenti sui benefici e sui costi della conversione di una linea di trasmissione da AC a DC

Si descrivono i risultati di studi statici di rete con l’obiettivo di indagare gli effetti di scenari al 2030, 2035, 2040 con forte penetrazione di generazione da fonte rinnovabile in Sicilia e analizzare l’impatto dei collegamenti HVDC (High Voltage Direct Current) ipotizzati in esercizio al 2030.

Il rapporto descrive le nuove analisi di rete effettuate sul sistema della Sicilia al 2030 e le indagini su varie tecnologie innovative per la trasmissione: le attività riportate, svolte in collaborazione con l’Università di Padova, sono orientate allo sviluppo di un approccio metodologico per applicazioni e valutazioni tecnico-economiche relative alla conversione di una linea elettrica di trasporto da HVAC (High Voltage Alternating Current) a HVDC (High Voltage Direct Current).

 

Le analisi di rete sono state effettuate considerando uno scenario elettro-energetico di riferimento al 2030 per l’Italia, con particolare attenzione al sistema elettrico della Sicilia. In tale contesto, anche tenendo conto della nuova situazione con i previsti rinforzi interni alla rete siciliana inclusi nel modello 2030 utilizzato, la linea di trasmissione selezionata come candidata per la potenziale conversione da HVAC a HVDC è rappresentata dalla doppia terna a 220 kV Partanna-Partinico.

 

Partendo da un punto di lavoro opportunamente individuato al 2030, l’analisi statica della rete siciliana, tramite esecuzione di power flow con modelli non lineari implementati nello strumento DIgSILENT (PowerFactory), ha consentito di individuare gli effetti della conversione di linea da HVAC a HVDC – con tecnologie LCC (Line-Commutated Converter) e VSC (Voltage Source Converter) – sulle grandezze elettriche del sistema, tra cui la tensione e la potenza reattiva.

 

Dai risultati delle analisi di rete, emerge la conferma di come l’uso della tecnologia VSC-HVDC permetta un migliore adattamento alle diverse condizioni che possono essere richieste dalla gestione del sistema, riuscendo con le sue caratteristiche di maggiore flessibilità e controllo a contenere l’escursione dei livelli di tensione ai nodi nella rete siciliana, trasportando la potenza necessaria.

 

Il rapporto presenta inoltre una disamina delle tecnologie innovative per la trasmissione oggi disponibili, considerando le loro caratteristiche di affidabilità, i costi e gli impatti ambientali, con l’obiettivo di individuare preliminarmente i parametri più importanti per calcolare i costi complessivi di ciascuna tecnologia, in una prospettiva di confronto tra varie alternative. L’analisi si è concentrata prevalentemente su linee aeree e cavi in HVAC e in HVDC, elettrodotti blindati isolati in gas (GIL, Gas Insulated Line), dispositivi FACTS (Flexible Alternating Current Transmission System), sistemi in cavo superconduttivo.
Tutti gli elementi e approfondimenti condotti durante l’attività sono orientati alla definizione di una metodologia più completa a supporto delle valutazioni sulla conversione di linee da HVAC a HVDC, che tenga conto anche di ulteriori fattori di tipo economico e ambientale.

Progetti

Commenti