Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Confronto tra diversi meccanismi di attribuzione economica degli oneri conseguenti alle perdite di rete

rapporti - Deliverable

Confronto tra diversi meccanismi di attribuzione economica degli oneri conseguenti alle perdite di rete

rete Nel presente lavoro sono state analizzate tre diverse soluzioni per l’attribuzione dell’onere delle perdite nel mercato del giorno prima. In particolare, è stata valutata la metodologia illustrata nelle Istruzioni alla Disciplina del Mercato Elettrico e altre due ottenute inserendo alcune variazioni normative, ottenendo, in sintesi, i seguenti tre scenari: • perdite pagate solo dai produttori; • perdite pagate sia dai produttori sia dai consumatori; • perdite pagate solo dai consumatori. Nello studio è stato eseguito un confronto tra queste tre alternative cercando di individuare, se esistono, differenze principalmente in termini di esborso complessivo per i consumatori. Non essendo, però, tuttora disponibili i valori dei coefficienti nodali di perdita e neppure la metodologia per determinarli, è stato necessario mettere a punto preventivamente una procedura per il calcolo degli stessi. I coefficienti di perdita sono stati calcolati con l’ausilio di un programma di O.P.F. (SIPARIO, rif. 9]) e utilizzando una rete in condizioni di carico di punta. Non avendo a disposizione i dati per valutare i coefficienti in situazioni di carico diverse, si sono utilizzati i coefficienti per il carico di punta in tutte le ore dell’anno. In questo documento è illustrata una possibile metodologia per assegnare i coefficienti nodali. L’indisponibilità di coefficienti più precisi, pur non consentendo di considerare i risultati ottenuti in termini assoluti, non inficia la validità dell’approccio utilizzato per la valutazione degli scenari sopra citati. Per la valutazione degli esborsi si è simulato il mercato dell’energia su un periodo di un anno utilizzando un programma (SIMRAD, rif. [8]) in grado di eseguire il dispacciamento di borsa su tutte le ore. SIMRAD è stato opportunamente modificato per funzionare in tutti e tre gli scenari normativi simulati. Le offerte orarie sono state generate (programma GO, rif. [8]) ai minimi costi in base ad uno unit commitment fornito da una programmazione di medio termine eseguita con il programma PROMED (rif. [8]). Per costruire le offerte si è ipotizzato che i produttori, conoscendo il proprio coefficiente di perdita, offrano ad un prezzo tale per cui il ricavo di borsa conseguente (prezzo per produzione per coefficiente di perdita) sia coerente con i costi marginali di produzione.

Commenti