Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Effetti dei cambiamenti climatici sulla producibilità fotovoltaica

rapporti - Deliverable

Effetti dei cambiamenti climatici sulla producibilità fotovoltaica

Il rapporto presenta una stima degli impatti dei cambiamenti climatici futuri sulla producibilità da FER. Sono stati utilizzati scenari climatici con un’elevata risoluzione spaziale, valutati secondo diverse ipotesi di emissioni di gas-serra. Da questi si sono dedotti scenari di producibilità fotovoltaica, relativi al clima passato, attuale e alle proiezioni future nel breve periodo 2020-2050.

In questo lavoro è stata analizzata l’evoluzione della producibilità fotovoltaica in un’ottica di cambiamento climatico futuro a partire da modelli climatici a scala regionale Euro-CORDEX. Le simulazioni Euro-CORDEX attualmente disponibili sono assai numerose ma, in accordo con la letteratura più recente, molte risultano problematiche nella stima della radiazione solare globale al suolo a causa della mancata inclusione del trend degli aerosol nelle simulazioni, fattore che comporta errori significativi anche sul segnale climatico. Per tale motivo, è stata fatta una selezione considerando solo i modelli e le simulazioni che includessero un’evoluzione temporale degli aerosol, sia nel periodo storico, che nello scenario. L’ensemble così costituito è stato sottoposto quindi a una correzione di bias relativamente alle variabili di radiazione globale e temperatura dell’aria a 2 m tramite l’utilizzo di dataset osservativi, rispettivamente SARAH per la radiazione e MERIDA per la temperatura. Sono stati poi considerati i dati di potenza installata e di produzione aggregati su area comunale per gli anni dal 2015 al 2017 e si sono quindi analizzati due modelli teorici per il calcolo della produzione fotovoltaica su area comunale a partire dalle variabili di radiazione e temperatura bias corrette. Si sono così ricavati i valori di produzione su area comunale nel periodo storico e nel breve termine (2020-2050) per due scenari climatici (RCP 8.5 e 2.6). Si sono quindi analizzati gli scenari di potenziale fotovoltaico analizzando le variazioni percentuali rispetto al periodo di riferimento (1986-2005) e aggregando i risultati sulle diverse aree di mercato del territorio nazionale. I risultati mostrano comportamenti diversi per i due scenari RCP 8.5 e RCP 2.6 e indicano chiaramente quanto la temperatura possa influire sull’efficienza di un pannello fotovoltaico e quindi nel calcolo della produzione anche in un contesto di cambiamento climatico. Lo scenario RCP 2.6 infatti, mostrando un aumento di temperatura più contenuto, prevede un aumento statisticamente significativo della producibilità fotovoltaica nel breve termine, cosa che non avviene per lo scenario RCP

8.5. Tuttavia, l’incremento di produzione stimato anche nelle migliori delle ipotesi risulta assai contenuto. Il solo contributo del cambiamento climatico, quindi, non è in grado di apportare una riduzione significativa delle emissioni climalteranti e l’incremento della produzione da fonti rinnovabili può essere perseguito solo con una sempre maggiore espansione del parco di generazione, come previsto dalle attuali stime del PNIEC.

Commenti