Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Emulazione delle interazioni tra utenti finali, aggregatore e DSO ed utilizzo dei dati dei contatori di seconda generazione

rapporti - Deliverable

Emulazione delle interazioni tra utenti finali, aggregatore e DSO ed utilizzo dei dati dei contatori di seconda generazione

Questo documento tratta le tecnologie ICT che abilitano il coinvolgimento degli utenti finali nei meccanismi di controllo dei sistemi di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica e strumenti di emulazione di questi casi d’uso. Il rapporto analizza inoltre le possibilità di utilizzo dei dati resi accessibili agli utenti finali dai contatori elettronici di seconda generazione, nonché l’esperienza d’uso di un dispositivo utente connesso al canale Chain 2.

Questo documento presenta il lavoro svolto per rappresentare la catena completa di scambi informativi fra DSO (Distribution System Operator), aggregatore e utenze, utilizzando la piattaforma di emulazione di utenti finali realizzata nel progetto 2.3 del triennio 2019-21 “Applicazione al sistema elettrico di tecnologie dell’informazione, internet delle cose peer to peer”, con l’obiettivo di emulare gli scenari reali in cui vengono operate le richieste di flessibilità.

 

Vengono descritti gli aggiornamenti apportati alla piattaforma che consentono all’aggregatore di ripianificare l’utilizzo di elettrodomestici a seguito di una richiesta di flessibilità per il giorno dopo, operata dal DSO. In merito a questo aspetto sono descritte le funzionalità aggiunte alla piattaforma informativa dell’aggregatore per consentire uno scambio informativo adeguato con il DSO tramite l’invio della curva di potenza stimata dell’aggregato e la ricezione della richiesta di flessibilità per il giorno dopo.

 

Viene infine descritto l’emulatore del DSO. Il caso d’uso considerato è quello di una rete di media tensione in cui un gruppo di utenti finali sono connessi ad uno specifico nodo della rete e sono gestiti da un singolo aggregatore. In risposta alla comunicazione delle previsioni del profilo di carico complessivo per il nodo da parte dell’aggregatore, e a valle di una verifica tecnica, il DSO emulato comunica all’aggregatore il profilo limite ammissibile per lo scambio di potenza in quel nodo, che l’aggregatore si incarica di far rispettare mediante la gestione coordinata degli utenti e l’utilizzo delle loro flessibilità.

 

In aggiunta all’emulazione degli utenti aggregati viene mostrata anche la sperimentazione con una utenza fisica rappresentata dal laboratorio PREVO (PRosumer EVOluto) di RSE. In particolare, al fine di dimostrare le soluzioni di flessibilità applicabili per soddisfare le richieste di un aggregatore, si è utilizzato e controllato un elettrodomestico intelligente presente nel laboratorio, sfruttando le funzionalità messe a disposizione dalla piattaforma cloud del produttore.

 

Quale tecnologia molto importante per gli utenti finali il documento prende in considerazione i contatori elettronici di seconda generazione. Nella fattispecie, i dati di misura resi accessibili agli utenti finali in vari modi sono stati utilizzati per effettuare analisi sui consumi di una utenza non residenziale reale, e si illustra anche una effettiva esperienza d’uso per un consumatore residenziale di un dispositivo utente collegato direttamente al contatore sul canale Chain 2. Per il canale Chain2 viene anche analizzato l’impiego previsto in relazione alla ricarica dei veicoli elettrici secondo gli sviluppi normativi previsti da Controllore della Infrastruttura di Ricarica (CIR) di cui all’allegato X della norma CEI 0-21.

Progetti

Commenti