Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Modellistica di qualità dell’aria alla scala urbana e valutazione di scenari di mobilità

rapporti - Deliverable

Modellistica di qualità dell’aria alla scala urbana e valutazione di scenari di mobilità

Il tema centrale dell’attività è la modellistica per la stima della concentrazione atmosferica di inquinanti atmosferici alla scala urbana e la sua applicazione sia alla ricostruzione di un anno di riferimento (caso base) che allo studio di scenari di mobilità elettrica.

La catena modellistica sviluppata nel precedente periodo di ricerca viene perfezionata in alcuni aspetti e un particolare rilievo viene dato alla simulazione delle variabili meteorologiche che giocano un ruolo fondamentale nella ricostruzione dei processi di dispersione alla scala urbana. Allo sforzo di sviluppare un modello di qualità ibrido alla scala urbana va abbinata una migliore ricostruzione dei processi meteorologici a piccola scala che derivano della complessità del tessuto urbano, su questo aspetto si concentrerà la ricerca dei prossimi due anni del PTR.

 

I risultati principali di questo studio sono le analisi di due scenari di mobilità con diverso grado di incisività per la città di Milano e i loro effetti sulle emissioni del traffico stradale e sulla concentrazione di inquinanti atmosferici. Il primo scenario prevede una Zero Emission Zone nel centro di Milano, il secondo chiamato Phase Out assume una transizione totale verso la mobilità elettrica.

 

Lo scenario ZEZ comporta una riduzione del 19% delle emissioni di NOx e del 6% delle emissioni di PM10 mentre lo scenario Phase Out abbatte completamente le emissioni di NOx e riduce del 18% quelle di PM10. Per quanto riguarda l’impatto sulla qualità dell’aria, le stime di riduzione suggeriscono che mentre per gli ossidi d’azoto gli effetti di scenari di mobilità incentrati sulla sostituzione del parco circolante attuale possono portare benefici significativi, per quanto riguarda le frazioni del PM l’impatto di tali policy non sono ugualmente incisive. In parte questo risultato si può spiegare con il fatto chela mobilità elettrica, pur azzerando il contributo di emissioni da combustione, ha una incidenza su quelle da usura.

 

Lo studio è completato da una attività sul tema della valutazione dei benefici ambientali di misure di mobilità urbana sostenibile svolta con una metodologia complementare a quella della modellistica atmosferica di tipo deterministico. È stato sviluppato un approccio in grado di offrire un’alternativa più rapida nella ricostruzione dei processi atmosferici e nell’analisi di impatto degli scenari al fine di consentire uno screening preliminare di un’ampia gamma di soluzioni di mobilità sostenibile. Questo approccio è stato applicato al caso studio della città di Milano, con l’obiettivo di verificarne l’efficacia nella valutazione degli effetti di politiche di mobilità applicate a diverse scale spaziali e su diverse tipologie di veicoli.

Progetti

Commenti