Cerca nel sito per parola chiave

rapporti - Deliverable

Valutazioni tecnico-economiche di progetti di sviluppo di rete mediante analisi zonali

rapporti - Deliverable

Valutazioni tecnico-economiche di progetti di sviluppo di rete mediante analisi zonali

Il presente Rapporto è focalizzato sulle analisi tecnico-economiche di alcuni progetti strategici di rinforzo di rete italiana. Tali progetti sono stati analizzati in scenari 2030 mediante implementazione di un modello zonale pan-europeo, anche esteso a una porzione del sistema nordafricano. Inoltre, è stato sviluppato un nuovo approccio per il calcolo dei benefici derivanti da espansioni di rete di trasmissione nell’ambito del Mercato dei Servizi di Dispacciamento.

Il presente Rapporto richiama innanzitutto il modello zonale del sistema pan-europeo, sviluppato per analisi al 2030 considerando lo scenario 2030 ST (Sustainable Transition) del TYNDP 2018 di ENTSO-E[1], con opportune estensioni a rappresentare 52 zone. Tale modello zonale pan-europeo al 2030 è stato ulteriormente esteso per integrare e includere una porzione di sistema nordafricano.

Inoltre, nell’ambito delle verifiche esterne indipendenti model-based richieste da ARERA[2], sono state condotte e sono descritte attività di analisi per la valutazione tecnico-economica di tre progetti di espansione di rete italiana di trasmissione. Tali progetti, basati su collegamenti sottomarini ad alta tensione in corrente continua (HVDC, High Voltage Direct Current), costituiscono dei rinforzi importanti del sistema zonale interno italiano e transfrontaliero sulle seguenti tre direttrici:

  • interconnessione HVDC Italia-Montenegro, secondo polo (MONITA 2, M2p);
  • collegamento HVDC Centro-Sud/Centro-Nord (Adriatic Link, AL); collegamento HVDC Campania/Sicilia/Sardegna (Tyrrhenian Link, TL).

Tali progetti sono stati analizzati mediante applicazione dello strumento di calcolo sMTSim al modello zonale della rete pan-europea sviluppato (2030 ST esteso). Dalle analisi si sono ricavate importanti indicazioni relative ai tre progetti in termini di beneficio Socio-Economic Welfare, pari a: 14,03 M€/anno per il collegamento HVDC TL; 72,42 M€/anno per il collegamento HVDC AL; 26,75 M€/anno per il collegamento HVDC M2p. Similmente, si è anche effettuata un’analisi tecnico-economica preliminare del progetto di interconnessione HVDC ELMED tra Sicilia e Tunisia attraverso l’applicazione di sMTSim al modello zonale della rete pan-europea (2030 ST esteso) ampliato per integrare una porzione del sistema nordafricano, tenendo conto di due scenari alternativi al 2030 per la Tunisia. In entrambi i casi, le analisi evidenziano alcuni risultati significativi in termini di benefici potenzialmente forniti dall’inclusione dell’interconnessione.

Il Rapporto infine dettaglia un nuovo approccio al calcolo dei benefici ottenibili da espansioni di rete di trasmissione nell’ambito del Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD). In particolare, allo scopo di raggiungere l’obiettivo di un unico tool di simulazione operante in un ambito probabilistico su tutti i mercati in sequenza, si è scelto di realizzare una significativa revisione dello strumento di RSE REMARK+ (NewREMARK+) che integri un’evoluzione semplificata ma più aggiornata del modello delle riserve e il Residual Unit Commitment (RUC) di RSE.

[1] TYNDP: Ten-Year Network Development Plan. ENTSO-E: European Network of Transmission System Operators for Electricity.

[2] ARERA: Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Progetti

Commenti